Autore:
Cristiano Inverni

Annunciata come l'evoluzione del Patrol, infatti, il nuovo mastodonte giapponese punta senza incertezze a conquistare il trono di "Re del Fuoristrada" e si pone l'obiettivo di coniugare l'esperienza di cinquant'anni di fuoristrada con il comfort e le ambizioni di un SUV di lusso. E le premesse ci sono tutte. La linea esterna, innanzitutto, non lascia dubbi sulla determinazione del Crossbow e anche se ricorda un po' l'arroganza di un Hummer americano, bisogna riconoscere che il risultato ottenuto dai designer orientali ha raggiunto un equilibrio e una raffinatezza decisamente superiori.

Le lamiere, infatti, sfoggiano tagli netti, spigoli accentuati e linee molto tese che si armonizzano creando un insieme molto innovativo dove sono evidenti le influenze di un certo minimalismo tipicamente orientale. Attenzione però a non lasciarsi trarre in inganno dalle linee "artistiche" del Crossbow, perché non si tratta di una pura esercitazione stilistica e la nuova creatura firmata Nissan fa della funzionalità un vero e proprio credo.

Le portiere, ad esempio, si aprono come le ante di un armadio e l'eliminazione del montante centrale offre un'ampiezza di ingresso degna del portale di un castello, mentre la pedana inferiore che fuoriesce automaticamente a ogni apertura, facilita le operazioni di imbarco. Già, perché non bisogna dimenticare che il Crossbow vuole anche essere un fuoristrada senza compromessi e quindi sfoggia una notevole altezza da terra, punti di attacco e di uscita pensati per affrontare i percorsi più impegnativi, un verricello nascosto all'interno del paraurti anteriore, passaruota in grado di assicurare la massima escursione degli ammortizzatori e un set di cerchi da 20" con pneumatici Michelin PAX.

Sviluppati appositamente per Nissan, questi pneumatici vengono utilizzati per la prima volta su un fuoristrada e consentono di percorrere, anche in caso di foratura, una distanza sino a 600Km a una velocità di 100 km/h. Ma le virtù del Crossbow non sono certo finite e il fuoristrada giapponese porta al debutto molte altre innovazioni. Se infatti i fari con tecnologia a LED non sono più un'anteprima, il sistema dei tergicristalli è davvero inedito.

Grazie alle spazzole verticali, non c'è condizione atmosferica che possa infangare la visibilità panoramica che si gode dall'interno. In posizione di riposo, le spazzole restano nascoste dietro i montanti anteriori del parabrezza, mentre una volta in uso scorrono lungo dei binari nascosti che attraversano l'intero cristallo e rimuovono anche le goccioline più ostinate.

Per quanto riguarda gli interni, invece, bisogna riconoscere che il salto nel futuro voluto dai tecnici Nissan è notevole e l'impatto emotivo della plancia in stile aeronautico non lascia indifferenti, ma bisogna anche tenere presente che si tratta pur sempre di una concept e che, purtroppo, alcune soluzioni potrebbero diventare eccessivamente costose in un'ottica di produzione in serie.

Resta comunque il fatto che i quattro posti dell'abitacolo hanno a disposizione uno spazio e una luminosità degni di un attico e che l'impiego di soluzioni come la strumentazione annegata in un pannello al silicone riempie di gioia chi è cresciuto sognando Star Wars. A questo punto, non resta che sperare in una futura commercializzazione del Crossbow per riuscire ad assaporare le tante innovazioni promesse e gustarsi la motorizzazione che, secondo le previsioni, dovrebbe essere un sano e robusto V8.

 


TAGS: nissan crossbow