Autore:
Marco Rocca

ENTRY LEVEL La gamma della Mini Countryman si arricchisce di due novità apprezzatissime sul nostro mercato: le nuove entry level One e One D. A differenziarle il motore sotto il cofano. Per la Mini Countryman One c'è il 1.5 turbo benzina 3 cilindri da 102 cavalli e 180 Nm che, stando ai dati dichiarati si accontenta di circa 5,5l/100 km, mentre la One D conta su un 3 cilindri 1.5 diesel da 116 cavalli e 270 Nm. In questo caso i consumi sono quelli di uno scooter con valori compresi tra 4,1 e 4,3 l/100 km. Per entrambi i motori di serie c'è il cambio manuale ma volendo sul benzina si può abbinare l'automatico Steptronic

UNA LUCE DIVERSA Le novità, però, finiscono qui. Con il lancio delle One e One D, Mini impreziosice anche l'abitacolo dell'intera gamma con rivestimenti, illuminazione e strumentazione riviste. Di notte l'illuminazione della strumentazione e dell'head-up display passa dall'arancio al bianco. Rivisto anche lo strumento del livello carburante, ora si legge più facilmente. 

SALVO SU CHIAVE Tutta una serie di dati, poi, relativi per esempio alla posizione dell'head-up display, agli specchietti elettrici e al sedile a regolazione elettrica possono esser salvati sulla chiave d'accesione. Le Mini 2017 hanno il comando del Driving Modes sulla consolle centrale e non più alla base del cambio. Sulle Mini a tre, cinque porte e Cabriolet è proposto optional l'Allert Assistant, il sistema che controlla le reazioni del guidatore e il suo livello di affaticamento suggerendo una sosta "Tea Time". Gli aggiornamenti saranno disponibili sulle vetture prodotte da luglio 2017. 

 

 


TAGS: mini mini one d mini countryman 2017 mini coutryman one