Autore:
Luca Pezzoni

SESSANTA Qualcuno si spinge a dire che si potrebbe tirar fuori Alan Aldridge dagli Anni 60 ma non il contrario. Tanta sarebbe stata la sua influenza nel dipingere un immaginario collettivo fatto di fantasia e caleidoscopi di colore. Opere finite non solo nelle mostre ma anche nei negozi di dischi con gli Who o nei libri illustrati per i Beatles. O sulla copertina del Sunday Times, con una Mini Clubman che raccontava in uno scatto il boom dell'auto. E siccome nel 2008 il Maestro è ancora attivo mentre la Mini replicata cavalca i moderni mercati automotive con sapiente spirito glamour... non poteva mancare il Bis.

SCATTI D'AUTORE Per una volta la notizia non è sui ritocchi alla mascherina, su nuovi motori a iniezione diretta o dotte dissertazioni sul Go Kart feeling della ex-piccola di Issigonis. La Mini atto terzo si traveste, camaleontica creatura in grado di adattarsi a tutte le invenzioni del marketing, reinterpretando in salsa moderna lo spirito originario. Le foto parlano da sole: tra lamiere conosciute e fantasie multicolori, a metà tra lo spirito dei figli dei fiori e l'acidità anni'70,siamo ai confini dell'arte meccanica postmoderna. Una Mini One da collezione.

FANTASIE CALEIDOSCOPICHE Tutti i finestrini colorati, una sfumatura di blu su un lato che poi diventa rosa dall'altro e in mezzo...tanta fantasia. Quasi un melting pot visionario, con suggestioni di surrealismo e Art Nouveau. Impossibile non perdersi a cercare di intuire sulla carrozzeria mille icone colorate, appartenenti all'immaginario maschile e femminile, con fiori, sole, occhi alchemici e farfalle, bandiere d'arrivo, Union Jack sfumati e fiamme cangianti.

UOMO-DONNA? Tutto coperto dai colori, ad eccezione dell'uomo e della donna sui posti anteriori che si intravedono dal parabrezza. Anche loro, rispetto alla prima edizione sono cambiati, ancora più colorati e difficilmente distinguibili tra loro, perfettamente intonati alla realtà contemporanea. Veri tocchi da artista anche se, modestamente, Aldridge si è sempre definito un "intrattenitore" della grafica. Certo, sempre di replica si tratta, non é lo spirito innovativo a dettare legge, ma la capacità di unire passato e futuro.

GITA CULTURALE E non mancano i motivi di interesse cronologico da entrambe le parti. Tra pochi giorni si apre la mostra dedicata a Mr. Aldridge, se volete visitarla avete tempo dal 10 ottobre 2008 al 25 gennaio 2009, ma dovete andare all'Art Museum di Londra. Una bella occasione per riscoprire un artista poliedrico e moderno ancora oggi a sessantacinque anni: capace di esprimersi indipendentemente "dal supporto" senza tanti formalismi, la copertina di un LP buona come le lamiere di un'auto.

MARKETING ARTISTICO Una bella occasione per scoprire o ricordare i colori del passato e per capire come fare comunicazione intorno all'auto. Guarda caso tra poco si festeggeranno i 50 anni di Mini, meglio tenere alta l'attenzione. Ci aspettano sorprese perchè il marketing Mini non dimentica nessuno, dai giovani designer ai maestri del passato. Chapeau.


SCARICA I WALLPAPER










TAGS: mini aldridge special mini: tutti i modelli speciali