Autore:
Emanuele Colombo

IBRIDA IN ARRIVO La versione ibrida della nuova Lamborghini Urus sarebbe necessaria per sfondare nei mercati asiatici come Cina e Giappone, dove le auto sono tassate in base alle emissioni. Secondo fonti interne alla società potrebbe quindi essere lanciata entro il 2020: in lamborghini ci starebbero già lavorando, sfruttando il powertrain della Porsche Panamera.

ANCORA PIÙ POTENTE In base a queste informazioni è lecito pensare che il SUV Lamborghini in versione plug-in hybrid utilizzerà lo stesso motore V8 biturbo elettrificato della Panamera Turbo S E-Hybrid, la più potente, che oggi sviluppa 680 CV e 850 Nm di coppia (650 cv e 850 Nm sono i dati della Urus attuale). Per l'occasione, non è un azzardo pensare che il powertrain verrà ulteriormente potenziato fino a circa 700 CV.

LOTTA ALLE EMISSIONI L'aumento di potenza potrebbe migliorare lo sprint della Urus, grazie alla prontezza dei motori elettrici, ma soprattutto farebbe calare le emissioni dell'auto a circa 70 g/km contro i 290 g/km della versione appena presentata. Lo schema plug-in hybrid consentirebbe anche di percorrere una cinquantina di chilometri in modalità elettrica: a emissioni zero, quindi, e con costi ridottissimi nei brevi spostamenti.


TAGS: porsche panamera lamborghini urus Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid lamborghini urus ibrida lamborghini urus plug in hybrid lamborghini urus ibrida potenza lamborghini urus ibrida prestazioni lamborghini urus ibrida emissioni lamborghini urus ibrida data di lancio lamborghini urus ibrida base lamborghini urus plug in hybrid potenza lamborghini urus plug in hybrid prestazioni lamborghini urus plug in hybrid emissioni lamborghini urus plug in hybrid autonomia lamborghini urus plug in hybrid data di lancio lamborghini urus plug in hybrid base lamborghini urus ibrida autonomia