Autore:
Luca Cereda

AL TOP La Porsche Panamera non-plus-ultra va in scena a Ginevra, con 680 cavalli e generose pinze freno visibili anche al buio. Costa quasi 200.000 euro (si parte da 191.000) che potrete comodamente ammortizzare nel tempo – si scherza, eh - grazie a consumi dichiarati di 2,9 litri per 100 km, favoriti dal fatto che la Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid può percorrere 50 km a zero, in solo elettrico.

CHE COPPIA! Ma questa è soprattutto la Panamera più performante, che abbina il V8 turbocompresso da 550 cv della Panamera turbo al boost fornito dall'elettrico (136 cv) tipico della Panamera ibrida. Il che significa, in valore combinato, poter disporre di una coppia massima di 850 Nm, con la quale la Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid chiude la pratica dello 0-100 in 3,4 secondi, per poi arrivare – volendo, ove possibile – a toccare i 310 km/h, sparando una ad una tutte le otto cartucce del cambio PDK.

ACCESSORIATA C'è poi, di serie, il ben di Dio: sospensioni a molle pneumatiche con il PASM, freni carboceramici, il PDCC Sport (la regolazione dinamica dell'assetto) abbinato al Torque Vectoring Plus (il differenziale posteriore attivo), il servosterzo Plus e i cerchi da 21'' Turbo Design.

LA RICARICHI CON L'OROLOGIO Il lato più utilitaristico di questa Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid racconta invece che servono circa sei ore, da una presa domestica da 230 Volt e 10 Ampère, per ricaricarne la batteria da 14,1 kWh montata al posteriore. Si può fare più in fretta (2,4 ore) con il caricabatteria on board opzionale da 7,2 kW (al posto del caricabatteria da 3,6 kW di serie) e una presa da 230 V e 32 A. E, volendo, si può avviare il tutto da remoto con l'app Porsche Connect per smartphone e Apple Watch. 


TAGS: salone di ginevra 2017 novità salone di ginevra 2017 Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid Porsche Panamera ibrida