DAMIGELLA D'ONORE Dopo aver fatto da damigella d'onore alla Renegade sulla passerella del Salone di Ginevra, la Jeep Wrangler Rubicon X chiama ora a sé i riflettori in occasione del suo debutto nelle concessionarie italiane. Questa ennesima versione speciale confezionata sulla base della Wrangler si riconosce a prima vista per la mascherina nera, in tinta con i cerchi da 17". Altri segni particolari sono il cofano rialzato con doppia presa d'aria, le pedane laterali e il copriruota in tinta con la carrozzeria. Sempre in tinta è anche l'hard top, che fa con questa versione il suo debutto nel mondo Rubicon, di solito sinonimo di avventura e di chiara impostazione fuoristradistica. Il tutto, tra l'altro, senza rinunciare alla capote, grazie alla configurazione Dual Top.

UNO PER TUTTE La Jeep Wrangler Rubicon X è ordinabile in due colori, bianco o nero, e in due carrozzerie, a due porte o Unlimited, che di porte ne ha invece quattro. Nel primo caso il prezzo è di 46.700 euro, mentre nel secondo si sale fino a 49.900 euro, cifre che comprendono sedili in pelle nera e riscaldabili, il sistema d'infotainment UConnect con navigatore satellitare, touchscreen da 6,5 " e lettore DVD. A fare da denominatore comune c'è sempre il motore turbodiesel 2.8 da 200 cv e 460 Nm, che ritrova anche qui la sua spalla abituale, il cambio automatico a cinque rapporti. A completare il reparto trasmissione c'è il la trazione integrale part-time con riduttore Rock Trac NV 241. Non mancano a corredo i bloccaggi elettronici dei differenziali anteriore e posteriore Tru-Lock e il sistema Active Sway Bar System, che consente di scollegare la barra stabilizzatrice per aumentare l'escursione delle ruote anteriori.


TAGS: jeep wrangler rubicon x