Autore:
Luca Cereda

CI SIAMO Dopo una comparsata al Motor Show nelle vesti di concept semi-pronta, la Chang’an EADO si svela per la prima volta nella veste di serie. Berlina a tre volumi cinese, ma da esportazione, eccola immortalata nel primo mazzetto di figurine che anticipa il debutto live al salone di Pechino 2012 (23 aprile – 2  maggio).

MARCO POLO Dalla prossima estate la Chang’an EADO sarà a listino in Cina ma guai a pensare che se ne starà bella e buona all’ombra della Grande Muraglia. A riguardo, si annunciano mire espansionistiche in diversi mercati mondiali, Europa compresa; ovviamente con dotazioni di sicurezza e livelli di equipaggiamento all’altezza.

PASSI AVANTI Le intenzioni ci sono, dunque, le premesse chissà. Tradizionalmente le berline a tre volumi, tanto più quelle esotiche, non sono un genere che tira molto nel Vecchio Continente. Ma con la crisi che c’è, mai dire mai. Di certo il prezzo della Chang’an EADO dovrà essere da supersaldo, per far cadere i pregiudizi sulla categoria. Quanto al design, non brilla per originalità ma, almeno a giudicare da queste prime foto, pare far registrare un discreto passo avanti rispetto ad altri prodotti precedentemente proposti dalla Cina.

NO DIESEL? Avrà due motori, la EADO, entrambe a benzina e in regola con le norme Euro 5. Il più piccolo di cilindrata è un 1.5 Turbo, ed è anche il più potente con i suoi 140 cv, ma si farà attendere un po’ rispetto ai tempi di lancio della vettura. Un 1.6 quattro cilindri aspirato da 110 cavalli sarà invece disponibile da subito. Per il momento non ci sono voci riguardo all’introduzione di un diesel, che, per un ipotetico asilo in Europa, sarebbe un utile biglietto da visita. In ogni caso, al salone di Pechino, quando verrà comunicato anche il prezzo della EADO, ne sapremo di più.


TAGS: chang'an eado