Autore:
Marco Congiu

ESORDIO NEGLI USA La BMW è pronta per lanciare al Salone di Los Angeles la M3 CS. Si tratta, semplicemente, della M3 più potente di sempre, con i suoi 460 CV e ben 600 Nm di coppia massima. La dinamica di guida dovrebbe essere, sulla carta, migliore della M3 standard, anche per via di una cura dimagrante che fa perdere all’auto una cinquantina di kg, fermando l’ago della bilancia sui 1.585 kg, il tutto per via dell’adozione diffusa della fibra di carbonio per il tetto ed i dettagli aerodinamici.

PRESTAZIONI DA URLO Le performance della BMW M3 CS non potevano che essere all’altezza del brand sportivo della casa di Monaco: da 0 a 100 km/h in 3,9 secondi, per una velocità massima autolimitata di 280 km/h. Il propulsore è lo stesso 3.0 litri TwinPoer già visto sulla M4 CS, mentre il cambio è un 7 rapporti M-DCT a doppia frizione. Le sospensioni, poi, possono regolarsi su tre differenti settaggi: Comfort, Sport e Sport+. I cerchi sono da 19” all’anteriore, 20” per quelli posteriori.

NATA PER LA PISTA La M3 CS nasce per essere spremuta al massimo nei track day, anche per via delle numerose regolazioni elettroniche di sterzo, controllo della stabilità e trasmissione. Anche da un primo sguardo, si capisce subito come questa versione estrema della berlina di BMW abbia ambizioni corsaiole: interni bi-color dove abbondano pelle ed Alcantara, sedili sportivi ed appendici in fibra di carbonio completano il quadro. Per portavi a casa la BMW M3 CS vi serviranno almeno 97.900 euro, e dovrete aspettare almeno fino a gennaio 2018.


TAGS: bmw serie 3 bmw m3 bmw bmw m3 prezzi bmw m3 cs