Autore:
Paolo Sardi

C'ERA UNA VOLTA Correva l'anno 1930 quando Woolf Barnato, allora Presidente di Bentley e pioniere dei "Bentley Boys", si rese protagonista di una impresa diventata leggendaria ancor più delle sue tre vittorie a LeMans. Mentre soggiornava all'Hotel Carlton di Cannes, accettò una sfida: raggiungere Calais prima del celebre Blue Train, che in quel periodo collegava la Manica al Mediterraneo. Barnato arrivò addirittura a rilanciare, dicendo che sarebbe stato nel suo club londinese prima che dell'arrivo del treno a Calais e così fu: a bordo di una Bentley Speed Six giunse a Londra quattro minuti prima che il Calais-Mediterranée Express entrasse alla stazione.

PICNIC Per celebrare l'85° anniversario di quella sfida, la Casa di Crewe presenta al salone Techno Classica di Essen una serie speciale, la Bentley Mulsanne Speed "Blue Train", una limited edition tirata in soli quattro esemplari e realizzata a mano nell'atelier Mulliner, dove nascono tutte le Bentley speciali. Molti dettagli richiamano la Speed Six di Barnato, finemente intarsiata sulla radica della plancia, a partire dalla griglia del radiatore. Tra le dotazioni della macchina spicca un pregiatissimo cestino da picnic, realizzato in legno di quercia, con tanto di posate in silver plate Robbe & Berking, piatti in porcellana Haviland Limoges e flute da champagne in cristallo Linley. Il tutto da utilizzare seduti su una coperta in lana d'angora scozzese. Noblesse oblige...