Autore:
Marco Rocca, Luca Cereda

LA PIU' AMATA Anche nel 2016 è stata l'auto più venduta, in oltre 147.000 esemplari. La Fiat Panda è sempre l'auto più amata dagli italiani, e come dar loro torto. Ha un design frizzante, è compattissima e se la prendi 4x4 ti porta perfino a sciare. Dove la trovi un'altra citycar così? 

L'ALTERNATIVA In relatà un'altra così l'ha fatta Suzuki, ed è la nuova Ignis. Niente a che vedere con la Ignis del passato, la nuova Ignis è un'auto pronta a tenere testa a un mostro sacro come la Panda, anche nella sua declinazione più chic e costosa, ovvero 4x4 e in allestimento Cross. 

ANCHE FULL LED La partita dello stile si gioca a colpi di dettagli. Da una parte la Panda con la sua linea intramontabile ma terribilmente sciccosa in questa versione Cross, dall'altra la Suzukina con una linea più fresca ma forse meno originale soprattutto in coda. Da auto di categoria superiore i fari full led. 

SUL GRANDE SCHERMO La Ignis, però, non le manda a dire alla voce interni. Rispetto all'italiana, che non ha nemmeno l'ombra di uno schermo, la Suzuki mette sul piatto della bilancia uno sistema infotainment molto completo formato di uno schermo da 7 pollici con tanto di navigatore e telecamera di retromarcia.

SOLO CON CON IL CELL In attesa del modello completamente rinnovato (probabilmente nel 2019) la Panda lancia il sistema UConnect di seconda generazione che sfrutta una dock station sulla quale inserire il cellulare. Attraverso App dedicate è possibile accedere a diverse info sullo stato dell'auto. 

IL DIVANO CHE SCORRE E lo spazio? La Panda, volendo, offre anche il quinto posto (a pagamento). La Ignis, invece, è omologata per 4. Dalla sua però c'è la praticità di avere il divano posteriore scorrevole che, alla bisogna, aumenta lo spazio per i bagagli o per le ginocchia dei passeggeri. 

GIAPPONESE IBRIDA Sotto il cofano ci sono tante differenze tra le due. La Fiat propone il caro vecchio 1.3 diesel Multijet da 95 cv mentre la giapponese sfoggia un moderno benzina accoppiato a un piccolo motore elettrico che si occupa solo di aiutare nelle ripartenze. Il risultato è un sistema microibrido che agli occhi della legge può accedere nei centri urbani come un più evoluto sistema full hybrid.

COME CAPRETTE E se per caso dall'asfalto si finisce sullo sterrato? Bè, entrambe si arrampicano come caprette anche su sterrati di un certo livello. Volete vedere come è andato il nostro Testa a Testa? Date un occhio al video qui sotto. 

 

 


TAGS: 4x4 cross fiat panda 2017 Suzuki Ignis 2017