Autore:
Emanuele Colombo

LANCIATO E FATTO SPARIRE Tesla non è nuova a proporre accessori tecnologici, sì, ma di destinazione lifestyle che nulla hanno a che vedere con le auto. La sua ultima creatura sarebbe il Tesla Wireless Charger: una power bank in grado di ricaricare lo smartphone senza fili. L'annuncio è stato dato poche ore fa e sul sito dell'azienda era presente una pagina web per acquistarlo online. Peccato che quella pagina sia stata rimossa. Perché?

LE CARATTERISTICHE Da come la pagina è sparita, difficilmente si tratta di un problema di esaurimento scorte: il Tesla Wireless Charger ha fatto la fine dell'account Instagram di Elon Musk. Peccato, perché non è privo di qualità. Infatti è molto sottile e oltre alla ricarica wireless per i dispositivi compatibili ha anche una presa USB standard e una USB-C double face. La capacità è di 6.000 mAh, la potenza di ricarica in modalità via cavo è di 7,5 W, mentre la ricarica wireless eroga al massimo 5 W.

QUANTO COSTA(VA) Di fatto, però, il Tesla Wireless Charger è un bell'oggetto, ma a dirla tutta non sembra al livello dell'azienda che sta riempiendo il mondo di Supercharger. In ricarica sarebbe infatti più lento, per esempio, della power bank rivale RAVPower, che offre 10.400 mAH a 10W e costa pure meno: 50 dollari contro i 65 dollari di Tesla (circa 55,50 euro). Ma siamo sicuri che a queste cose, i fan di Tesla presterebbero attenzione?

 


TAGS: power bank accessori smartphone tesla wireless charger caricabatterie smartphone