Pubblicato il 14/11/2018 ore 15:00

TUTTE CURVE "Il tempo dei display piatti per gli strumenti di bordo (tachimetro e contagiri) è finito". Queste le parole degli uomini Bosh che stanno lavorando per creare il primo quadro strumenti curvilineo così da sostituire la visualizzazione analogica dietro al volante e permettere al guidatore di individuare con maggior facilità le spie luminose e i segnali di avvertimento che arrivano dalla vettura

SICUREZZA E COMFORT La linea del display Bosh permette al guidatore di avere una angolo di visione sempre ottimale essendo curvo, quindi con i lati che puntano verso l'interno. "Il guidatore trae vantaggio dal quadro strumenti curvilineo in termini di sicurezza e comfort. Al tempo stesso, questo tipo di display offre alle case automobilistiche più libertà e spazio nella progettazione dell'abitacolo" ha dichiarato Steffen Berns, Presidente di Car Multimedia.

QUELLO CHE VUOI Inoltre, lo schermo è in grado di mostrare le mappe di navigazione, lo stato dei sistemi di assistenza e altre informazioni utili per il conducente. I contenuti visualizzati sul quadro strumenti Bosh sono determinati dal guidatore a seconda della situazione di guida e delle preferenze personali. È possibile scegliere, per esempio, tra le informazioni dettagliate sul viaggio in corso, la mappa di navigazione, i contatti telefonici o i dettagli della playlist in riproduzione.

UN PUZZLE Ogni singola informazione può essere visualizzata a schermo intero o in combinazione con altri contenuti. In questo modo, coloro che desiderano visualizzare la mappa di navigazione e la lista telefonica oltre al tradizionale tachimetro, riescono a farlo in modo agevole e comodo, effettuando le selezioni tramite il comando multifunzione al volante o il touchscreen dell'infotainment. È anche possibile eseguire uno zoom mirato sulla mappa di navigazione direttamente sul quadro strumenti - un'altra novità che debutterà nell’Innovision Cockpit di Touareg.


TAGS: infotainment bosh