Dopo 19 anni è trionfo Italia al Motocross delle Nazioni
MXGP

Dopo 19 anni è trionfo Italia al Motocross delle Nazioni


Avatar di Simone Valtieri , il 27/09/21

1 mese fa - Cairoli, Lupino e Guadagnini vincono il Motocross of Nations a Mantova

Antonio Cairoli, Alessandro Lupino e Mattia Guadagnini portano l'Italia sul gradino più alto del podio al Motocross of Nations di Mantova

19 ANNI DOPO Eccolo il colpo di coda della magica carriera del siciliano Tony Cairoli, che a fine anno appenderà il casco al chiodo dopo 9 titoli mondiali: il trionfo nel Motocross delle Nazioni assieme al viterbese Alessandro Lupino e al bassanese Mattia Guadagnini. Un successo che mancava da ben 19 anni, quando nella località spagnola di Bellpuig furono Andrea Bartolini, Alex Chiodi e Alex Puzar a far suonare il Canto degli Italiani. Stavolta, però, si giocava in casa, a Mantova, e le attese erano tante proprio perché si sapeva che sarebbe stata l'ultima apparizione della leggenda italiana, che proprio alla vigilia aveva detto di voler trascinare al successo la compagine azzurra, in quanto ultima occasione per vincere un trofeo che gli era sempre sfuggito.

AL CARDIOPALMO Stavolta, invece, è arrivato e nel modo migliore, davanti al pubblico amico e all'imbrunire di una carriera eccezionale, e con tanto di brivido finale. Ad Alessandro Lupino, infatti, in gara-3 sono stati rifilati 10 secondi di penalità per aver tagliato un pezzo di pista, ma il viterbese della KTM si è riscattato, recuperando e compiendo il sorpasso decisivo per la vittoria a 5 minuti dal termine (nonostante una caduta che ha fatto tremare tutto il box italiano), recuperando il punto decisivo che ha permesso di sopravanzare di una sola lunghezza l'Olanda e di due la Gran Bretagna. Ma andiamo per ordine: dopo gara-1 l'Italia era quarta con 26 punti di penalità a causa di una caduta di Cairoli a seguito di un contatto con l'olandese Coldenhoff. Il 5° posto di Mattia Guadagnini aveva salvato la situazione ma la Francia era davanti con 11 punti, mentre il Belgio (23) e la Gran Bretagna (25) erano più vicine.

VITTORIA! La vetta della classifica era stata conquistata in Gara-2, dove un grande Jeffrey Herlings aveva messo una pezza sui disastri del compagno olandese Van de Moosdjik, e dove il 6° e il 7° posto di Guadagnini e Lupino avevano consegnato all'Italia una provvisoria prima posizione con 39 punti, davanti al Belgio (40) e alla Russia (50). L'Olanda era quinta a 54 punti ma in gara 3, grazie al bis di Herlings e al gioco degli scarti, stava vincendo la classifica generale. Ed eccolo il colpo di coda di Cairoli, un miracoloso secondo posto - a una settimana dall'infortunio subito nella tappa sarda del mondiale MX - che ha messo Lupino nelle migliori condizioni possibili per conquistare il posizionamento necessario ai fini della vittoria. Dopo la bandiera a scacchi è esplosa la gioia del clan azzurro: ''Siamo troppo contenti, non ero al 100% della forma ma ho dato tutto quello che avevo, i ragazzi anche più di me, ed è arrivato questo titolo'' le parole di un emozionatissimo Cairoli.

Classifica finale Motocross of Nations 2021

Pos Nazione Punti Piloti
1 Italia 37   Antonio CAIROLI, Alessandro LUPINO, Mattia GUADAGNINI
2 Paesi Bassi 38   Jeffrey HERLINGS, Glenn COLDENHOFF, Roan VAN DE MOOSDIJK
3 Gran Bretagna 39   Ben WATSON, Shaun SIMPSON, Conrad MEWSE
4 MFR (Russia) 44   Evgeny BOBRYSHEV, Vsevolod BRYLYAKOV, Timur PETRASHIN
5 Francia 50   Tom VIALLE, Mathys BOISRAME, Benoit PATUREL
6 Belgio 74   Brent VAN DONINCK, Cyril GENOT, Liam EVERTS
7 Estonia 78   Harri KULLAS, Gert KRESTINOV, Jorgen-Matthias TALVIKU
8 Svizzera 80   Valentin GUILLOD, Arnaud TONUS, Mike GWERDER
9 Austria 82   Rene HOFER, Marcel STAUFFER, Michael SANDNER
10 Danimarca 84   Thomas Kjer OLSEN, Mikkel HAARUP, Bastian BOEGH DAMM

Pubblicato da Simone Valtieri, 27/09/2021
Vedi anche
Logo MotorBox