Pubblicato il 01/03/21

INFANZIA DA CAMPIONE Nato ad Almada il 4 gennaio del 1995, a soli nove anni partecipa al campionato portoghese MiniGP. Le sue qualità sono subito notate e la federazione sportiva portoghese gli assegna il premio come ‘Promessa Motociclistica’ dell'anno. Nel 2005 conquista i primi successi: vince il Campionato Portoghese MiniGP affermandosi in tutte le gare e diventa campione del Metrakit World Festival a Cheste. Nel 2006 bissa il campionato MiniGP vincendo sei gare e nella stagione successiva primeggia anche nel Yrofeo del Mediterraneo PreGP 125. Ancora terzo nel Metrakit World Festival nel 2008, raggiunge il quarto posto nel campionato di Catalunya e nel Trofeo del Mediterraneo. Nel 2009 lotta fino all’ultima gara nel Campionato Spagnolo Velocità (125cc) contro Maverick Viñales perdendolo poi per soli due punti.

FINALMENTE LA MOTOGP Dopo un esordio difficile in 125cc, nel 2012 è tra i più veloci della nuova categoria Moto3™ col team Estrella Galicia 0,0 con cui ottiene due podi e un ottavo posto finale. Nel 2013 cambia squadra, si lega al team Mahindra Racing ma non va oltre la sesta posizione in Malesia. Nel 2014 arriva il primo podio ad Assen e una serie di piazzamenti tra i primi dieci; alla luce di questi ottimi risultati nel 2015 Aki Ajo lo ingaggia nel team ufficiale Red Bull KTM. Nel 2016 è nel box Leopard Racing in Moto2™ ma la stagione non è brillante torna nel team KTM Ajo. Il suo è un crescendo esponenziale: in sella alla moto austriaca sale per sei volte sul podio e vince gli ultimi tre GP stagionali. Nel 2018 chiude come secondo dietro a Francesco Bagnaia. Nel 2019 c’è l’approdo in MotoGP™, per lui i colori Red Bull KTM Tech 3.

ESPLOSIONE INATTESA L'anno 2019 è stato di studio per il portoghese, approdato alla massima serie all'età di 24 anni. Il miglior risultato è stato un ottavo posto in Austria, sulla stessa pista che lo vedrà vincere, con un pizzico di fortuna, la stagione seguente, quella della consacrazione. Nel 2020, infatti, in sella alla RC16, Miguel Oliveira non solo vincerà la sua prima gara, ma ne aggiungerà una seconda con tanto di pole e giro veloce nell'epilogo stagionale a Portimao, suo GP di casa. Convinti della bontà del pilota, in KTM decidono di promuoverlo per il 2021 nel team ufficiale, al fianco di Brad Binder.

I SOCIAL NETWORK DI MIGUEL OLIVEIRA

Sito Ufficiale  Twitter  Facebook  Youtube  Instagram

LA SCHEDA E I NUMERI DI MIGUEL OLIVEIRA

Data di nascita: 4 gennaio 1995
Luogo di nascita: Pragal (Portogallo)
Altezza: 170 cm
Peso forma: 64 kg

  MotoGP Moto2 125cc Moto3 All
Primo Gran Premio 2019 - QAT 2016 - QAT 2011 - QAT 2012 - QAT  
Prima pole position 2020 - POR 2017 - ARG - 2013 - NED  
Primo giro veloce in gara 2020 - POR 2017 - ARG - 2013 - ITA  
Primo podio 2020 - STI 2017 - ARG - 2012 - CAT  
Prima vittoria 2020 - STI 2017 - AUS - 2015 - ITA  
Vittorie 2 6 0 6 14
2ª posizione 0 7 0 4 11
3ª posizione 0 8 0 3 11
Podi 2 21 0 13 36
Poles 1 2 0 2 5
Giro veloce in gara 1 4 0 6 11
Campionati del mondo vinti 0 0 0 0 0

LE STATISTICHE ANNO PER ANNO DI MIGUEL OLIVEIRA*

Stagione Categoria Partenze Tot. Poles Moto Punti Pos.
2020 MotoGP 14 2 0 0 2 1 KTM 125 9
2019 MotoGP 18 0 0 0 0 0 KTM 33 17
2018 Moto2 18 3 5 4 12 0 KTM 297 2
2017 Moto2 18 3 2 4 9 2 KTM 241 3
2016 Moto2 14 0 0 0 0 0 Kalex 36 21
2015 Moto3 17 6 3 0 9 1 KTM 254 2
2014 Moto3 17 0 0 1 1 0 Mahindra 110 10
2013 Moto3 17 0 0 1 1 1 Mahindra 150 6
2012 Moto3 17 0 1 1 2 0 Suter Honda 114 8
2011 125cc 11 0 0 0 0 0 Aprilia 44 14

*Aggiornate al Campionato del Mondo 2020


TAGS: miguel oliveira MotoGP 2021 Piloti MotoGP 2021 KTM.