Autore:
Giulio Scrinzi

TAPPA IMPORTANTE A quasi un mese dai primi test ufficiali che si sono svolti sul sali e scendi australiano di Phillip Island, oggi la MotoGP ha iniziato la prima giornata della tre-giorni di prove sotto il cielo stellato del deserto qatariano, in quella Losail che il 26 marzo darà il via alla stagione 2017. Si tratta di una tappa importante per tutti i team, che avranno modo di raccogliere dati preziosi per perfezionare le ultime novità sullo sviluppo dei loro prototipi in modo da presentarsi al meglio sulla griglia di partenza del primo round stagionale.

DOVIZIOSO C'È Chi ha aperto subito le danze senza troppi convenevoli è stato Andrea Dovizioso, grazie ad una Desmosedici GP17 (per il momento con carena senza ali) che gli ha permesso di staccare il miglior crono di serata in 1'54''819, già sotto il record della pista firmato in gara da Jorge Lorenzo l'anno scorso (1'54''927). C'è da dire che Losail è da sempre una pista favorevole alla Ducati, sicuramente più di Phillip Island, ma sta il fatto che il forlivese è stato l'unico a scendere istantaneamente sotto il muro dell'1'55''.

GAP DA NON SOTTOVALUTARE Dietro di lui Maverick Vinales si è confermato particolarmente a suo agio anche tra le curve sinuose del Qatar, dal momento che con la sua Yamaha M1 ha conquistato la seconda posizione con un 1'55''179. Terzo tempo, a seguire, per Cal Crutchlow, primo pilota Honda che ha fermato il cronometro sull'1'55''420. Tuttavia, se il gap accusato dallo spagnolo è di “soli” 360 millesimi, quello incassato dall'inglese del team LCR è superiore al mezzo secondo, un dato che è meglio non sottovalutare viste le capacità dei rivali.

CONFERME E SORPRESE A nemmeno due decimi dal podio virtuale è tornato alla ribalta Karel Abraham (1'55''613), al rientro in MotoGP dopo un 2016 passato in sella alla S1000RR del team Milwaukee nel Campionato Superbike. Una bella sorpresa rivederlo in queste posizioni, soprattutto davanti per soli tre millesimi alla GP17 ufficiale di un Jorge Lorenzo (1'55''616) che ha pagato ben otto decimi nei confronti del compagno di squadra in vetta. Stesso discorso per il nostro Valentino Rossi (1'55''679), solamente settimo ed a mezzo secondo esatto dalla M1 gemella di Vinales oltre che preceduto dalla versione clienti di Jonas Folger (1'55''640), quest'ultimo confermatosi a suo agio come in Australia sulla quattro cilindri di Iwata.

TUTTI GIÙ PER TERRA Ottavo tempo per Daniel Pedrosa (1'55''692), davanti a Johann Zarco (1'55''705) ed alla Suzuki di un Andrea Iannone (1'55''751) che è scivolato nei pressi della curva 6. Non è stato il solo, visto che tanti altri hanno avuto modo di assaggiare l'asfalto della pista qatariana. Primo tra tutti Marc Marquez (1'55''899), solo dodicesimo a fine giornata e caduto per ben due volte: la prima durante i test d'esordio con la nuova carena alata della sua RC213V, la seconda occorsa in una curva 2 che ha coinvolto anche Pol Espargarò, Sam Lowes ed Alex Rins, forse per le insolite basse temperature dell'asfalto.

CLASSIFICA DI GIORNATA Qua di seguito la classifica della prima giornata di test ufficiali sul circuito di Losail.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Andrea Dovizioso Ducati Team 1'54''819  
2. Maverick Vinales Movistar Yamaha MotoGP 1'55''179 +0.360
3. Cal Crutchlow LCR Honda 1'55''420 +0.601
4. Karel Abraham Pull&Bear Aspar Team 1'55''613 +0.794
5. Jorge Lorenzo Ducati Team 1'55''616 +0.797
6. Jonas Folger Monster Yamaha Tech 3 1'55''640 +0.821
7. Valentino Rossi Movistar Yamaha MotoGP 1'55''679 +0.860
8. Daniel Pedrosa Repsol Honda Team 1'55''692 +0.873
9. Johann Zarco Monster Yamaha Tech 3 1'55''705 +0.886
10. Andrea Iannone Team Suzuki Ecstar 1'55''751 +0.932
11. Danilo Petrucci Octo Pramac Racing 1'55''830 +1.011
12. Marc Marquez Repsol Honda Team 1'55''899 +1.080
13. Aleix Espargarò Aprilia Racing Team Gresini 1'55''916 +1.097
14. Jack Miller Team EG 0,0 Marc VDS 1'56''017 +1.198
15. Scott Redding Octo Pramac Racing 1'56''085 +1.266
16. Alvaro Bautista Pull&Bear Aspar Team 1'56''116 +1.297
17. Loris Baz Reale Avintia Racing 1'56''193 +1.374
18. Alex Rins Team Suzuki Ecstar 1'56''589 +1.770
19. Pol Espargarò Red Bull KTM Factory Racing 1'56''665 +1.846
20. Sam Lowes Aprilia Racing Team Gresini 1'57''090 +2.271
21. Tito Rabat Team EG 0,0 Marc VDS 1'57''455 +2.636
22. Mika Kallio Red Bull KTM Factory Racing 1'58''039 +3.220
23. Bradley Smith Red Bull KTM Factory Racing 1'58''755 +3.936

 


TAGS: ducati motogp andrea dovizioso cal crutchlow maverick vinales motogp 2017 test motogp 2017 test qatar motogp 2017 test qatar motogp 2017 day 1