Pubblicato il 11/07/20

MEGLIO HONDA SH 150 O PIAGGIO MEDLEY 150?

Qualche tempo fa, a inizio lockdown, vi abbiamo proposto un confronto a distanza tra il nuovo Piaggio Medley e il vecchio Honda SH, il re dei ruota alta cittadini. Ora che non ci sono più vincoli e che il nuovo Honda SH 2020 è arrivato è tempo di passare dalle parole ai fatti: chi è il migliore? L’italiano Medley o il giapponese SH? Scopriamolo insieme!

FINITURE E DESIGN MEDLEY

Come negli incontri di boxe, partiamo dallo sfidante il Piaggio Medley 150 e dalle sue finiture. Rispetto alla precedente generazione il balzo in avanti è davvero notevole. Lo stile ora è più moderno che in passato, soprattutto nella zona frontale e mi colpisce decisamente la cura con cui sono assemblate le plastiche… davvero esemplare. Il cruscotto è completamente digitale e c’è l’app MIA per connettersi via Bluetooth allo smartphone, di serie sulla versione S, optional da 196 euro sulla versione Classic. Ciliegina sulla torta al gusto tecnologia sono i fari full LED. Lo scooter italiano sembra più solido e ben costruito rispetto a prima.

FINITURE E DESIGN SH

Il confronto per quanto riguarda le finiture potrebbe chiudersi tranquillamente in parità, perché il nuovo SH, come da tradizione, ha standard elevatissimi e comunica sempre una piacevole sensazione di robustezza. Anche lui da anni monta fari a LED ma sul model year 2020 sono stati riposizionati e caratterizzano un frontale ricco di personalità. Ottima anche la qualità dei blocchetti elettrici che comandano il nuovo display digitale, che mostra davvero molte informazioni, ma non ha la connettività e in quanto a leggibilità la retroilluminazione negativa lo rende meno leggibile rispetto a quello del Medley. La rivincita però arriva con il pratico sistema di sblocco e avviamento Keyless, per partire è sufficiente la chiave elettronica in tasca o nella borsa, che da quest’anno comanda anche la serratura del bauletto

PRATICITÀ PIAGGIO MEDLEY

In quanto a praticità, però, il nuovo Medley non parte affatto battuto, anzi. Perché? Perché ha il sottosella molto più capiente dell’SH, c’è spazio per due caschi integrali e altri piccoli oggetti, specialmente se siete campioni di Tetris. Se proprio non dovesse bastarvi c’è il vano dietro lo scudo con la presa USB per caricare lo smartphone. Però, la pedana non è piatta come sull’SH poiché li sotto c’è il serbatoio, quindi lo spazio per i piedi è un po’ ridotto.

PRATICITÀ HONDA SH

L’Honda ha un sottosella che è po\co più di una botola, che può accogliere solo un casco e lo smartphone, ricaricabile ora con presa USB, ma lo spostamento del serbatoio dal sottosella a sotto la pedana ha permesso di creare un ulteriore vano da 10 litri, utile per riporre la catena o un’antipioggia. Completano il quadro la pedana che è liscia come l’olio seppur non ampissima e, soprattutto, il bauletto (che è di serie) per il secondo casco e altri oggetti. Con questa soluzione, Honda è venuta incontro in modo intelligente alle esigenze di carico dei proprietari, essenziali per un veicolo cittadino come lo scooter. Peccato sia sparito il piccolo vano nel retroscudo, comodo per le chiavi del box o come svuota tasche.

Comparativa scooter 150: Honda SH 150 2020, dettaglio del nuovo sottosella

POSIZIONE IN SELLA PIAGGIO MEDLEY

In sella allo scooter Piaggio si sta comodi e senza particolari costrizioni. L’altezza da terra di 799 mm è ideale per appoggiare bene i piedi e sentirsi più sicuri nel traffico, è solo una sensazione ma pare di toccare con più facilità il terreno. Il passeggero viaggia comodo, grazie alle nuove pedane con gomma antisdrucciolo e al design della sella riprogettato. Buona l’ergonomia dei comandi e la protezione offerta dallo scudo che ripara le gambe, peccato che il parabrezza non sia offerto di serie come sul rivale.

POSIZIONE IN SELLA HONDA SH

Come posizione di guida, l’Honda SH si gioca delle ottime carte grazie alla corretta distribuzione delle misure. Sembra un po’ più grande del Medley ma è questione di millimetri. La forma della sella, che è alta anche lei 799 mm dal suolo, costringe le gambe ad allungarsi appena di più quando si appoggiano i piedi a terra. Anche in questo caso il passeggero è trattato con i guanti, può appoggiarsi al bauletto e ha comode pedane antiscivolo anche qui, meno comoda la seduta che è meno imbottita.

TECNICA PIAGGIO MEDLEY

Il Medley, come l’SH, è spinto da un nuovo motore, più efficiente e performante. Il monocilindrico raffreddato a liquido della famiglia i-GET si è evoluto e oggi eroga 16,3 CV. C’è lo Start&Stop e il consumo dichiarato è 41 km/litro… peccato sia ancora omologato Euro 4. La ciclistica rimane sostanzialmente invariata con il telaio monoculla in tubi di acciaio supportato da una forcella telescopica e da un doppio ammortizzatore posteriore regolabile nel precarico della molla. Un’altra novità viene dal pneumatico posteriore da 14'' (che si abbina all'anteriore da 16”) più largo (120/70 contro 110/80 di prima) per garantire maggiore tenuta di strada. L’impianto frenante è composto da un disco anteriore da 260 mm e da uno posteriore da 240 mm. L’ABS a due canali è di serie, ma non c’è il controllo della trazione

Comparativa scooter 150: Piaggio Medley 150, dettaglio del motore

TECNICA HONDA SH

Lo spostamento del serbatoio di cui parlavamo in precedenza è stato possibile grazie al nuovo telaio in tubi di acciaio con trave dorsale inferiore, ma non è la sola novità. È stata aggiornata anche la sospensione posteriore e la coppia di ammortizzatori, anche qui regolabili nel precarico, hanno una nuova taratura. L’altra grande novità è il motore, che cresce nella cilindrata e nelle prestazioni, acquista due valvole in più e l’omologazione Euro5. I numeri ora dicono 156 cc, 16,9 cavalli e 14,9 Nm di coppia massima. Leggermente meglio il consumo dichiarato: 43,5 km/l. Rispetto al Medley qui le ruote sono entrambe da 16 pollici, l’impianto frenante è composto da 2 dischi da 240 mm con ABS ma in più c’è il Traction Control, un bel vantaggio rispetto al Medley, specialmente per chi lo scooter lo usa in tutte le condizioni.

COME VA PIAGGIO MEDLEY

E come si traducono questi valori in mezzo al traffico? Il Medley ha raggiunto quella vivacità che si fa davvero apprezzare nella guida in città, suo territorio prediletto. L’accelerazione da fermo è abbastanza esuberante e l’allungo non manca grazie al buon lavoro del variatore automatico. La battaglia con il rivale SH si gioca sul filo di un rasoio. Per quanto riguarda il confort non c’è partita: il Medley assorbe meglio buche e pavé rispetto al rivale grazie a sospensioni migliori e alla sella più imbottita. Il mix di misure per le ruote, da 16 pollici davanti e 14 pollici dietro, assicurano una buona stabilità sul veloce e un comportamento neutro. Sulla modulabilità e l’efficacia dei freni con doppio disco e ABS non c’è nulla da dire, voto più!

COME VA HONDA SH

L’SH risponde con la medesima vivacità nello spunto e negli allunghi, anche se è avvertibile qualche vibrazione in più a livello di pedana e manopole. Come detto sulle buche il Medley va meglio, ma l’Honda SH non va male, anzi: la forcella fa un ottimo lavoro, ad andare in crisi sono ancora gli ammortizzatori posteriori. Ottima l’agilità, sia negli slalom cittadini, sia nelle strade extraurbane, merito dell’ottima distribuzione dei 134 kg di peso, 2 in meno del Medley. Nulla di fastidioso, ma probabilmente il cerchio dietro più grande gioca la sua parte nel rendere appena meno svelto l’SH fra le auto. Ottima la risposta dei freni a disco per modulabilità ed efficacia con un intervento dell’ABS poco invasivo e solo quando necessario, proprio come il traction control. Dietro allo scudo c’è la stessa protezione per le gambe dell’italiano, ma l’SH vince perché ha il parabrezza e i paramani di serie. Basta una copertina after market e l’inverno è messo in scacco!

Comparativa scooter 150: Honda SH 150 2020

PREZZO, COLORI, ACCESSORI PIAGGIO MEDLEY

Il Piaggio Medley 150 in versione base è disponibile nei colori bianco, nero e azzurro, con finiture colore bronzo a 3.599 euro e nella versione S  nelle colorazioni grigia, nera o bianco a 3.699 euro che si riconosce anche per le finiture più sportive rosse e dischi freno con profilo a margherita e pinze color oro. Per pareggiare la dotazione dell’SH bisogna dotarlo di parabrezza, bauletto e antifurto.

PREZZO, COLORI, ACCESSORI HONDA SH

Il nuovo Honda SH 150 costa un po’ di più del Medley, 3.740 euro, ed è disponibile nei colori bianco, rosso, nero e grigio. Qui però compreso nel prezzo c’è già praticamente tutto: parabrezza con paramani, sistema keyless con antifurto e bauletto… un bel vantaggio che praticamente sposta l’asticella in favore del ruota alta giapponese.

CONCLUSIONI

Non è una vittoria schiacciate per K.O, qui il verdetto si è giocato sul filo di lana. Il Piaggio Medley è molto più vicino che in passato rispetto all’SH, superando anche il suo competitor in alcune categorie. L’SH però ha respinto bene l’attacco concedendo solo alcune riprese allo sfidante, emergendo alla lunga distanza grazie alla migliore dotazione offerta di serie e al nuovo motore che è pari come prestazioni rispetto al rivale ma ha il vantaggio di essere già omologato Euro5.

SCHEDE TECNICHE

SCHEDA TECNICA

PIAGGIO MEDLEY 150

MOTORE

Monocilindrico

CILINDRATA

155 cc

POTENZA

16,4 CV

COPPIA

15 Nm

PESO

136 Kg

PREZZO

3.599 euro

 

 

 

SCHEDA TECNICA

HONDA SH 150

MOTORE

Monocilindrico

CILINDRATA

156.9 cc

POTENZA

16,2 CV

COPPIA

14 Nm

PESO

134 Kg

PREZZO

3.740 euro

 

ABBIGLIAMENTO DEL SERVIZIO

 

Abbigliamento di Danilo

  • CASCO TUCANO URBANO EL'TANGE
  • GIACCA TUCANO URBANO TOM
  • GUANTI TUCANO URBANO BOB
  • JEANS TUCANO URBANO LEOCARGO
  • SCARPE TCX STREET ACE WP

 

Abbigliamento di Giorgio

  • CASCO CABERG GHOST
  • GIACCA REV'IT! OVERSHIRT TRACER
  • GUANTI REV'IT! MONSTER 2
  • JEANS REV'IT! MOTO
  • SCARPE STYLMARTIN SEATTLE EVO

TAGS: piaggio medley 150 2020 honda sh vs piaggio medley confronto honda sh vs piaggio medley meglio honda sh vs piaggio medley honda sh 150 o piaggio medley 150 honda sh 2020 honda sh 2020 prova