News

Aprilia Dorsoduro


Avatar Redazionale , il 01/12/08

12 anni fa -

Cosa ci è piaciuto: rapporto qualità/prezzo vincente, estetica, motore riuscitoCosa non ci è piaciuto: sella un po' alta Prezzo: 8.790,00 Euro


LA GIUSTA SCELTA Diciamo subito che con la Dorsoduro Aprilia ha fatto veramente centro
. Questa moto si merita un 10 e lode perché è tra quelle provate appare come la più equilibrata e la più "furba". Costa meno di tutte (parecchio meno) e l'unica rinuncia che impone si riassume in un pugno centimetri cubi che si traducono in qualche kilogrammetro e cavallo in meno delle altre. Mancanze che però nulla tolgono al divertimento in sella. Alla fine il rapporto qualità prezzo della Dorsoduro è vincente.

CATTIVA FUORI L'ultima arrivata sul mercato, quindi, si fa valere,anche perché Galluzzi con lei ha avuto mano molto felice e la moto tutta nera sprizza aggressività da ogni bullone (sono spariti i leoni e fiamme la linea della moto ne guadagna, finalmente). Inoltre si distingue anche per scelte ciclistiche differenti, come il telaio, che mixa traliccio di acciaio e piastre in alluminio o la sospensione posteriore con il mono piazzato lateralmente.


EQUILIBRIO STABILE Insomma la Dorsoduro attizza, costa il giusto e va anche un gran bene
. Si perché il bicilindrico settemmezzo su questa moto alla fine non fa rimpiangere poi molto i motori più grossi. Si, forse si fa un po' meno "cinema" (intendo impennate e altre amenità simili che con Hyper e SM 990 vengono senza nemmeno volerle...) ma grazie a mappature azzeccate e ad una rapportatura corta la Dorsoduro alla fine è brillante quanto serve, certo non ha la coppia esuberante delle altre, e la mappa Sport (la più aggressiva nella risposta al gas) maschera solo in parte il gap dovuto alla cilindrata inferiore.

BILANCIATISSIMA Ma usandola si capisce che in fondo si può rinunciare ad un po' di aggressività a favore di un bell'equilibrio. Un bilanciamento che, come tutte le Aprilia, arriva anche grazie alla ciclistica, perfettamente azzeccata. La Dorsoduro ha quote azzeccatissime, è agile ma piantata, anche in velocità, ha sospensioni che lavorano in sintonia e freni validi (anche se non esagerati). Inoltre il suo avantreno è il più comunicativo di tutti, il che dà molta confidenza al pilota che ne impugna il largo manubrio.


SENZA CAVO Il ride by wire è arrivato qui a completa maturazione
, la moto funziona bene e il feeling all'acceleratore è ottimo (almeno sull'esemplare da noi provato), in più la possibilità di scegliere tra tre mappature consente di cucirsi addosso la moto come meglio si desidera. Se vi prendono i cinque minuti selezionate la mappa sport, se volete andare tranquilli la mappatura touring (si cambiano al volo dal manubrio, basta avere il gas chiuso) va bene nel 99% dei casi. La rain viene in aiuto se la situazione stradale è difficile. Se consideriamo quanto costa, alla fine è quella che offre di più.


Pubblicato da Redazione, 01/12/2008
Gallery
Logo MotorBox