news

Metzeler Racetec: alla ricerca del tempo


Avatar Redazionale , il 08/03/04

17 anni fa -

Come in Matrix, anche in Casa Metzeler l'evoluzione delle "specie" sembra ormai passata sotto le mani e il controllo delle macchine. Nasce così il Racetec, il primo pneumatico da competizione realizzato in automatico.

EVOLUZIONE AUTOMATIZZATA Ma a differenza della visione pessimista propinata dalla fantascientifica trilogia di Matrix, qui le macchine sembrano fare il loro dovere e cioè realizzare prodotti per l'uomo, al posto dell'uomo, più performanti e privi di errori.

PIU' GRIP E DURATA In questo modo la Casa tedesca dovrebbe avere enfatizzato tutti i punti di forza del già performante Rennsport, migliorando la capacità di adattamento del pneumatico, grazie alla possibilità di differenziare il tensionamento delle fibre sia di carcassa sia di cintura.

ALLA RICERCA DEL TEMPO Questo avrebbe permesso di ottimizzarne la distribuzione delle rigidezze, cosa che migliora il feeling del pilota con l’avantreno sia in entrata in curva, sia nella sua percorrenza in piena piega. A detta dei tecnici della Metzeler, i nuovi Racetec offrirebbero oltre ad un grip "esagerato", anche una maggiore durata nelle tipiche situazioni di "sotto sforzo" durante le gare, consentendo giro dopo giro di abbassare il proprio tempo.

SCHIENA D'ACCIAIO In Metzeler hanno anche lavorato per dare un profilo più appuntito al nuovo pneumatico, così da renderlo più rapido nei cambi di direzione e negli ingressi curva. Come i Rennsport, anche i nuovi Racetec sono realizzati con la brevettata cintura in acciaio a 0°, sia all’anteriore sia al posteriore, una soluzione tecnica che permette di ottenere ottimi risultati in fatto di rapporto rigidità/peso della struttura del pneumatico, insieme a vantaggi in fatto di riduzione delle masse non sospese e quindi di maneggevolezza.

SECONDO FIM Questa processo di produzione fa sì che il pneumatico sia in grado di contenere lo schiacciamento del profilo durante le fasi di staccata e a una riduzione dell’effetto di raddrizzamento dell’anteriore nelle frenate con moto in piega. Anche il disegno dei battistrada è stato studiato attentamente per offrire prestazioni il più vicine a quelle di uno slick da gara: infatti, la geometria degli incavi e il loro posizionamento rispettano la regolamentazione FIM Supersport.

3 X 3 Il nuovo Racetec sarà disponibile a partire dal mese di maggio venturo, nelle 3 seguenti misure in 3 varianti di mescola (K0 supermorbida, K1 morbida e K2 medio-morbida): 120/70-ZR17 - 180/55-ZR17 - 190/55-ZR17.


Pubblicato da Alfredo Verdicchio, 08/03/2004
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox