Autore:
Giorgio Sala
Pubblicato il 02/03/2020 ore 15:45

MAI SOTTOVALUTARLO Cambiare il liquido dei freni in una moto è un lavoro fai-da-te più facile di quanto si possa pensare. Anche se non si vede, il liquido freni è uno di quegli elementi della moto da non sottovalutare mai: con il tempo si degrada e può avere ripercussioni sulle prestazioni di tutto l’impianto. Se non avete dimestichezza con i lavori manuali, il nostro consiglio è di recarvi sempre dal vostro meccanico di fiducia, ma se avete tempo, pazienza e una buona dose di manualità, ecco una serie di consigli per il rabbocco o sostituzione del il liquido dei freni.

QUANTO COSTA? Se disponete dei giusti attrezzi, il costo di un cambio liquido freni equivale al prezzo di un barattolo nuovo che varia dal marchio e dal tipo di prodotto: dai 3 euro per un prodotto “base” DOT.2 si passa ai 30 per i prodotti racing DOT.5. Vi consigliamo vivamente di controllare il libretto d’uso e manutenzione della vostra moto per verificare quale tipo di liquido utilizzare. Per rendervi la vita decisamente più facile, vi consigliamo un kit di spurgo freni, il cui prezzo è di circa 20 euro. Ricordatevi anche un rotolo di carta asciuga tutto, un paio di guanti da officina, un cacciavite a stella e una chiave fissa sulla valvola di spurgo.

Triumph Speed Twin 1200: la leva del freno anteriore è regolabile

QUANDO FARLO? Innanzitutto controllate nel manuale d’uso e manutenzione della vostra moto per capire ogni quanto è raccomandata la sostituzione del liquido freni. In alternativa, basta guardare se il livello del serbatoio sul manubrio (o vicino al freno posteriore) è vicino al minimo: in questo caso, è tempo di mettersi all’opera!

OCCHIO ALLA VERNICE Il liquido freni è molto aggressivo sulle superfici verniciate, e può danneggiarle in modo irreparabile. Il nostro consiglio è di coprire manubrio, serbatoio e qualsiasi superficie con vecchie lenzuola, stracci o con un telo proteggi moto. Con la carta asciuga tutto, siate pronti ad asciugare rapidamente qualsiasi goccia che potrebbe cadere sulle zone scoperte.

Un tecnico Kawasaki spurga un impianto frenante Brembo

APRIRE IL COPERCHIO Quando iniziate il lavoro, la moto deve stare dritta: se non avete il cavalletto centrale, usate quelli alzamoto (basta anche solo quello posteriore). Rimuovete il coperchio del contenitore che, molto spesso, è chiuso da una o più viti: toglietelo attentamente in modo da non far cadere il diaframma in gomma. Alcune volte può rimanere attaccato al coperchio, altre volte invece resta nel serbatoio del liquido freni; in quest’ultimo caso fate attenzione a non sporcare la moto.

GIOCO DI VALVOLE Dopo aver trovato la misura della chiave adatta alla valvola di spurgo – di solito è tra gli 8 e i 10 mm – posizionatela sulla valvola in modo che siate pronti ad allentarla di qualche grado, dopodichè togliete la piccola membrana che trovate sulla pinza e posizionateci il tubo in gomma. Ora arriva il momento topico: fate pressione sulla leva, successivamente aprite leggermente la valvola, quando il liquido smette di uscire richiudete bene la valvola e lasciate la leva. Ripetete più volte questo passaggio nell'ordine elencato, ricordandovi di aggiungete il nuovo liquido dei freni nella vaschetta. Ad ogni “pinzata” della leva, il livello scende in quanto l’impianto va gradualmente in pressione: potete velocizzare il tutto estendendo al massimo la leva del freno, ma non pompate troppo velocemente altrimenti il tubo in gomma può staccarsi dalla valvola e… fare un disastro!

La pompa freno Brembo RCS19

CAMBIA COLORE! L’olio freni nuovo ha un colore più chiaro di quello vecchio, quando vedete che anche il liquido nei tubi del kit di spurgo cambia colore, vuol dire che il cambio olio è avvenuto con successo. A questo punto chiudete la valvola, controllate che il livello nel serbatoio sia sopra al minimo e rilasciate la leva del freno. La maggior parte delle moto ha il doppio disco anteriore, quindi anche l’altra pinza necessita dello stesso processo. Un altro paio di braccia può rendervi la vita più semplice.

CONSIGLI FINALI Con il nuovo liquido freni nell’impianto, premete ancora un’ultima volta la leva, allentate la valvola per essere certi che non ci siano bolle d’aria. La leva deve risultare solida, non spugnosa. Riempite il serbatoio al livello corretto, mentre richiudete tutto fate attenzione a riposizionare correttamente il diaframma, di stringere bene le viti e di non sporcare la moto. Se non siete sicuri del procedimento, o se non vi sentite particolarmente a ''vostro agio'' nel fare un lavoro simile, rinnoviamo l'invito a recarvi dal vostro meccanico di fiducia: spenderete qualche soldo in più, ma dormirete sonni tranquilli! 


TAGS: freni guida fai da te moto Impianto frenante