Sport:

trofeo Kit 3, le cross con le slick


Avatar Redazionale , il 15/02/10

11 anni fa - Il fenomeno delle moto da cross trasformate in moto da pista sembra piacere anche da noi. Quest'anno partirà un campionato sperimentale patrocinato dalla federazione. 7 gare da corrersi al Motodromo di Castelletto di Branduzzo con l'obbiettivo di divertir

Il fenomeno delle moto da cross trasformate in moto da pista sembra piacere anche da noi. Quest'anno partirà un campionato sperimentale patrocinato dalla federazione. 7 gare da corrersi al Motodromo di Castelletto di Branduzzo con l'obbiettivo di divertirsi spendendo il meno possibile.


PAZZA IDEA Avete una moto da cross di cui non sapete che fare? Potreste sempre trasformarla in una moto da pista… Tempo fa avevamo già parlato delle Be On, le moto nate da un'idea di un'engineering spagnola che grazie a un kit è riuscita a trasformare in moto da pista le off road giapponesi. Via i tasselli e le sospensioni lunghe, su la carenatura, freni "grossi" e pneumatici sportivi per divertirsi in pista con moto ultraleggere.

TRE IN UNA L'idea sembrava buona, talmente buona che qualcuno in Italia ha deciso di farla sua e di creare addirittura un campionato dedicato a queste moto. Quel qualcuno è Adriano Monti, titolare del Motodromo di Castelletto di Branduzzo, il centro alle porte di Pavia dove ogni anno si tengono tappe importanti del mondiale e dell'italiano Supermoto. A Monti non ha mai fatto difetto la fantasia, e l'idea di poter avere tre moto differenti (cross, motard, pista) partendo da un unico mezzo lo ha solleticato non poco.

VEDI ANCHE


PRONTO IL TROFEO Da qui è partito tutto. Le Be On sono state ribattezzate KIT 3 e la federazione ha dato il suo benestare all'organizzazione di un trofeo sperimentale articolato su sette gare tutte da disputarsi al Motodromo di Castelletto di Branduzzo. Questo è probabilmente l'unico limite del campionato che probabilmente avrebbe più seguito se visitasse qualche circuito in più. In ogni caso, preparazione del mezzo a parte il trofeo vuole essere soprattutto economico, visto che non sono previsti costi d'iscrizione e partecipare a ogni gara costa solo 150 ?.

5000 E CAMBIA TUTTO Il Kit fornito dall'organizzazione (che naturalmente è possibile acquistare anche se non si vuole correre) consente di trasformare qualsiasi cross giapponese (Suzuki, Kawasaki, Honda e Yamaha) in una racer da pista con risultati estetici sorprendenti. Nei 5.000 ? (cui va aggiunta la spesa della moto) del kit sono comprese le sospensioni (Andreani Group), ruote a raggi tubeless (sistema STS Alpina) complete di dischi e corona, carene in fibra (PlasticBike), attacchi e pedane pluri-regolabili completi (FDF), semi-manubri e impianto frenante Brembo. A questo punto gli amanti del fai-da-te possono montarsi il kit da soli oppure è possibile affidarsi all'organizzazione per farsi montare la moto.


SI TORNA ANCHE INDIETRO Il bello è che, ovviamente, è tutto reversibile, per cui la moto può tornare esattamente com'era con circa 4 ore di lavoro. Il Kit3 era nato con le moto 450 cc ma ora è stato allargato anche alle moto da 250 cc cui sarà dedicata una categoria apposita.

ANCHE A NOLEGGIO Il calendario delle gare del trofeo prevede 7 appuntamenti da Aprile a Ottobre (10/4, 16/5, 13/6, 18/7, 29/8, 19/9,10/10) e probabilmente sarà possibile noleggiare anche una moto dell'organizzazione per una sola gara a un prezzo forfettario di circa 750 ?.


Pubblicato da , 15/02/2010
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox