Pianeta Giappone:

Suzuki Sky Wave Type M


Avatar di Luca Cereda , il 10/12/07

13 anni fa - La rivoluzione della sospensione

La nuova versione dello Sky Wawe ha le credenziali giuste per entrare con successo nel mercato italiano. Doppia scelta per il cambio, sospensione unica nella categoria, e un motore potente, ma parco nei consumi: sarà questa la prossima proposta della Suzuki?

ALTRO TIPO Per la serie "prossimamente su questi schermi?", il panorama nipponico propone un altro candidato per un possibile imminente sbarco nel mercato tricolore. Occhi puntati sul Suzuki Sky Wave Type M, un nuovo Burgman in erba, come il Type S di cui abbiamo già parlato, con qualche modifica rilevante.


AUTOMATICO O SEQUENZIALE?
Questo è il dilemma chi sale in sella al Type M. Di fianco al classico cambio automatico, lo scooter nipponico montaun cambio sequenziale a sette marce. Non un'anteprima assoluta nel segmento, infatti è già in dote all'Honda Forza. Sui precedenti modelli Suzuki, però, mancava questa possibilità di scelta.

PROGRESSIVE Scooter di impostazione sportiva "alla giapponese" (con manubrio scoperto come sulle moto e parabrezza basso) lo Sky Wave Type M ha il fulcro del progetto è una sospensione con leveraggio progressivo che nessun concorrente di pari cilindrata può vantare. Un link alla sospensione centrale garantisce una progressività ed un comfort superiori, alzando il livello di sicurezza. Grazie a questo sistema, infatti, il comportamento del mezzo è più stabile e non varia a seconda delle condizioni di viaggio: da soli, in due, a pieno carico, ecc.


POTENZA INEDITA
Anche il motore di questo Type M è una novità in casa Suzuki. Il monocilindrico 250 cc con doppio albero a camme in testa e quattro valvole, eroga 26 cv a 7.500 giri potenza record per la categoria ma soprattutto promette un consumo decisamente contenuto: un litro ogni 39 km percorsi a una media di sessanta all'ora. Come a dire, "che cosa volete di più?".

SELLA INTELLIGENTE Le caratteristiche estetiche e funzionali sono del tutto simili al Type S, fatta eccezione per un particolare ergonomico. Lo schienalino sulla sella può scorrere di cinque centimetri, adattandosi alla stazza e alla postura pilota per garantire maggiore comodità alla guida.


Pubblicato da Luca Cereda, 10/12/2007
Gallery
Logo MotorBox