Anteprima:

Suzuki Prototipi Tokyo


Avatar Redazionale , il 02/10/07

14 anni fa - A Tokyo in diretta dal futuro

Dopo Honda anche Suzuki mostra i prototipi che esporrà a Tokyo. Linee superaerodinamiche e celle a combustibile per due moto che sembrano arrivare dritte dritte dal futuro.


Suzuki Biplane
FUTURO ANTERIORE Mentre noi stiamo ancora a discutere sull'opportunità o meno di montare un cambio automatico su una moto, in giappone pensano ad un futuro molto lontano, quando le motociclette sembreranno aerei senz'ali e sfrutteranno energie alternative. Da sempre il Tokyo Motor Show è il salone dei sogni a lungo termine, quello dove più di ogni altro le Case con gli occhi a mandorla scatenano la fantasia.

SOTTO SOTTO Fantasia che però non è mai fine a sé stessa, perché spesso questi prototipi futuristici hanno sotto pelle qualche novità che magari potremo vedere anche su moto più normali. Nel caso della biplane, ad esempio, è il motore a suscitare interesse, per la prima volta su una Suzuki (anche se prototipo) debutta un motore V4 montato trasversalmente di cui ovviamente non si sa nulla oltre la disposizione dei cilindri.


Suzuki Crosscage
FUEL CELLS La cosa interessante della Crosscage, invece è l'alimentazione a celle a combustibile, di sicuro una delle soluzioni più chiacchierate degli ultimi anni a cui stanno lavorando alacremente tutti i costruttori di auto. La Crosscage sfrutta proprio questa tecnologia utilizzando una cella a combustibile raffreddata ad aria e una batteria a ioni di litio per muovere un motore elettrico. Interessante anche la scelta della trasmissione (a cardano per il posteriore con forcellone monobraccio, mai utilizzato da Suzuki) e della forcella che ha "una gamba sola" e un sistema di sterzo che di primo acchito pare molto simile al duolever BMW. Chissà se qualcosa di queste moto arriverà sui prodotti che useremo in futuro.


Pubblicato da Stefano Cordara, 02/10/2007
Vedi anche
Logo MotorBox