Autore:
Danilo Chissalè

INATTESO Altro salone altra anteprima mondiale in casa Honda, dopo il Forza 300 presentato ai Motodays di Roma, al Salonde di Madrid è stato presentato oggi il PCX 125 2018. Lo scooter urbano della Casa dell’Ala ha un telaio inedito, un motore brillante e parco nei consumi, nuovi fari a led e un litro in più di capienza nel sottosella, scopriamo le novità nel dettaglio.

TELAIO Il PCX125 è uno dei best-seller europei della gamma scooter Honda, con vendite di oltre 140.000 unità dal suo lancio nel 2010 a oggi, il model year 2018 è stato completamente riprogettato a partire dal telaio. La precedente struttura tubolare in acciaio con trave dorsale inferiore viene sostituita da un nuovo resistente telaio a doppia culla, sempre tubolare in acciaio. I vantaggi del nuovo schema sono la maggior maneggevolezza e la stabilità, quasi invariate le quote ciclistiche, cambia solamente l’interasse che diminuisce di 2 mm. Il reparto sospensioni conferma la forcella con steli da 31 mm all’anteriore mentre sono stati modificati gli attacchi degli ammortizzatori posteriori dotati ora di molle ostante elastica tripla che garantiscono un migliore assorbimento delle asperità a qualsiasi andatura. Il nuovo telaio insieme ad altri accorgimenti minori garantisce una diminuzione di 2,5 kg a vantaggio del rapporto peso/potenza e delle prestazioni generali.

MOTORE Il motore monoalbero (SOHC) a 2 valvole da 125 cc, raffreddato a liquido, è l’ultima versione del progetto Honda eSP (enhanced Smart Power), il propulsore adottato in diverse configurazioni e cilindrate su tutta la gamma degli scooter Honda di piccola cilindrata. La nuova unità è in grado di sviluppare 12,2 CV (9 kW) a 8.500 giri/min, con una coppia massima di 11,8 Nm a 5.000 giri/min. Tutto ciò è stato possibile grazie alle modifiche a numerosi componenti sotto le carene del PCX, l’airbox è cresciuto di un litro, l'aspirazione ha una presa d’aria ridisegnata, mentre la posizione e il profilo delle parti interne sono stati rivisitati per rendere il percorso del flusso dell'aria il più fluido possibile.

CONSUMI Non solo più prestazioni, l’efficienza nei consumi è un aspetto fondamentale quando si parla di commuter urbani, i tecnici Honda hanno riprogettato la trasmissione e parte del basamento del motore per mantenere prestazioni brillanti senza incrementare i consumi di carburante, con un litro di benzina il PCX sarebbe in grado di percorrere 47,6 km/l nel ciclo misto, che grazie agli 8 litri di serbatoio permetterebbe di percorrere circa 350 km con un pieno. Se i dati venissero confermati dalle nostre prove per i benzinai inizierebbero grossi guai.

GOMME E FRENI Sgattaiolando tra le vie della città spesso ci si imbatte in ostacoli, spesso si evitano ma a volta bisogna passarci su quei maledetti binari e quel cratere nell’asfalto. Per non farsi trovare impreparato il nuovo PCX utilizza gomme di sezione maggiorata rispetto al vecchio modello, con l'anteriore 100/80-14 e il posteriore 120/70-14 (rispetto ai precedenti 90/90-14 e 100/90-14). Gli nuovi pneumatici Michelin Citygrip di primo equipaggiamento contribuiscono a ridurre il consumo di carburante grazie a una minore resistenza all’avanzamento. Rinnovato anche l’impianto frenante, il nuovo PCX ha finalmente l’ABS all’anteriore dove è presente un disco da 220 mm con pinza a 2 pistoncini. Al posteriore la frenata è affidata invece a un sistema a tamburo da 130 mm.

TECNOLOGIA Sul nuovo Honda PCX 125 2018 è presente tanta tecnologia, il sistema di illuminazione ora prevede elementi a LED sia all’anteriore sia al posteriore, quest’ultimo caratterizzato dal design a X. Migliorato anche il cruscotto. Il nuovo design della strumentazione presenta tutte le informazioni in modo chiaro e conciso, in un formato perfettamente leggibile. Un pannello LCD a retroilluminazione "negativa" visualizza il tachimetro numerico, il contachilometri totale e parziale, l'indicatore livello carburante e il trip computer per i consumi. La serie di spie fornisce, oltre alle consuete indicazioni, lo stato di attivazione del sistema Start&Stop e di operatività dell’ABS.

PRATICITA’ La praticità è un criterio di giudizio fondamentale per uno scooter, anche in questo settore il PCX 2018 introduce molteplici miglioramenti. Il sottosella cresce di 1 litro di capienza per ospitare con più comodità un casco integrale e gli altri oggetti necessari come l’antipioggia o l’antifurto meccanico, disponibile come optional. Dietro lo scudo è presente un ulteriore vano portaoggetti che può ospitare una lattina o il vostro smartphone, che potrete comodamente ricaricare grazie alla presa a 12 V.

COLORI E PREZZO Il nuovo PCX è disponibile in quattro colori: rosso, bianco, nero e grigio, arriverà nei concessionari nel mese di maggio, il prezzo è ancora da definire ma crediamo che sarà allineato alla diretta concorrenza.


TAGS: honda honda pcx honda pcx 125 honda pcx 125 2018