Pubblicato il 20/09/2001 ore 11:35

Ma che ingiustizia per il povero Poncharello, sempre in corsa sulle freeways e costretto a mantenere il suo sorriso d’amianto per qualche centinaio di serie dei Chips! Con tutti i malviventi che ha catturato, nessuno ha pensato a fargli dono di una selleria in pelle Frau… Idealmente la si potrebbe dedicare a lui (e al suo compagno John), questa versione speciale della Guzzi California, che appena nata fa già la gioia dei collezionisti, ricca com’è di particolari esclusivi, di materiali curatissimi, di loghi impressi a caldo e di cromature raffinate. In particolare, i maestri sellai della Frau hanno realizzato le coperture di sella, schienalino, coprileve, manopole e addirittura della chiave e creato le borse laterali e il bauletto posteriore. L’effetto è quantomai suggestivo, ed è sottolineato da alcune cromature non presenti sulla versione di serie (ad esempio l’inserto sul serbatoio) e da una colorazione esclusiva, il bordeaux metallizzato.

Vista così, decontestualizzata dalla strada e soprattutto dal traffico urbano, la cruiser di Mandello del Lario mette una gran voglia di cavalcarla, per godersi appieno il profumo dell’aria e della pelle e soprattutto il borbottio del suo bicilindrico a V ancora oggi inimitabile.
Il problema viene dopo, quando sei in sella e piove (la pelle si rovinerà con l’acqua?), quando la lasci in strada (oddio, e se me la graffiano?), quando le cinghie delle borse iniziano a usurarsi e non hai il coraggio di chiedere quanto costa cambiarle.
Però il realismo impone di pensare che il destino delle poche California EV 80 che saranno commercializzate sarà quello di starsene in garage, per uscire ogni tanto per un giretto. In fondo, perché rovinarla?


TAGS: moto guzzi california ev 80