Moto giapponesi: dal 2019 costeranno meno grazie all'accordo UE Giappone
Novità moto

Moto giapponesi: dal 2019 costeranno meno


Avatar di Danilo Chissalé , il 26/07/18

3 anni fa - Moto giapponesi: dal 2019 costeranno meno grazie all'accordo UE Giappone

Grazie al JEFTA il 99% dei dazi doganali verrà abolito. Prezzi in ribasso dell'8% per le moto del Sol Levante

DUPLICE ALLEANZA Senza scomodare spiacevoli fatti storici, un evento epocale è accaduto pochi giorni fa, l’Italia, e più in grande l’Unione Europea, hanno siglato un accordo commerciale con il Giappone che prevede l’abolizione del 99% dei dazi doganali e l’apertura dei rispettivi mercati. Un gesto forte che fa da contraltare alle continue scaramucce tra gli Stati Uniti e l’UE. Tra i tantissimi settori influenzati da questo accordo c’è anche quello dell’automotive, moto incluse. Ecco cosa cambierà dal 2019, data di decorrenza degli accordi stilati.

VEDI ANCHE



COME FUNZIONA Il nuovo accordo riguarderà moto, scooter, ciclomotori e ricambi. La tassa di importazione verrà ridotta a scaglioni: per i veicoli al di sotto dei 250 cc l’agevolazione è circa del’8% mentre -6% sul prezzo d’acquisto di veicoli di cilindrata superiore. I ricambi sono quelli che meno beneficiano dell’accordo: “solo” -3,7%. Buone notizie anche per le case italiane che, data la bivalenza del trattato, potrebbero incrementare sensibilmente l’export. Attenzione però, i dazi non spariranno immediatamente ma verranno ridotti di anno in anno per i prossimi 5 anni.

UN OCCHIO AL PIANETA L’accordo porterà sicuramente benefici alle case produttive, ai consumatori ma anche al pianeta. Giappone e Unione Europea tramite il JEFTA hanno anche uniformato gli standard per le emissioni inquinanti dei veicoli, a tutto vantaggio della rapidità nello sviluppo di nuove moto.


Pubblicato da Danilo Chissalè, 26/07/2018
Vedi anche
Logo MotorBox