Pubblicato il 01/04/21

FOLDABLE TOP Tra le e-bike che abbiamo provato lo scorso anno, la pieghevole Gocycle GXi è sicuramente quella con più tecnologia per centimetro cubo, un vero e proprio concentrato di ingegneria, design e soluzioni tecniche raffinate. La quarta generazione di Gocycle non stravolge quanto visto con la GXi, ma lo migliora sotto praticamente ogni punto di vista. 

Gocycle G4: le nuove foldable inglesi

MOTORE E BATTERIA

Gocycle G4: il minuscolo motore integrato nel mozzo anteriore

Tutti i modelli della quarta generazione di Gocycle montano il nuovo motore elettrico G4Drive, sempre alloggiato nel mozzo anteriore, e sempre di dimensioni ridottissime. Rispetto al precedente mette a disposizione più potenza e coppia, ma soprattutto è capace di avviarsi immediatamente anche alle basse velocità. In questo modo dovrebbe risolversi il principale difetto dei modelli precedenti, che costringevano a quasi due giri di pedali prima che la bicicletta cominciasse ad “assistere”. Migliorata anche la silenziosità complessiva dell’impianto.

Gocycle G4: batteria removibile

AUTONOMIA URBANA Più potente anche la batteria agli ioni di litio del nuovo modello. Gocycle non dice quanto sia capiente, ma assicura un’autonomia fino a 65 km per la G4 e fino a 80 km per il modello G4i, più che sufficienti per almeno una settimana di commuting medio. Autonomia che varia, come sempre, in base a diversi fattori, non ultimo l’intensità della pedalata. La ricarica rapida è di serie su tutti i modelli, forniti con il trasformatore Gocycle 4A da 36 V che ricarica le batterie in tre ore e mezza.

SEMPRE PIÙ LEGGERA

Gocycle G4: le nuove e-bike foldable inglesi

Già le precedenti Gocycle erano molto più leggere di tante altre foldable sul mercato. Il nuovo modello è riuscito a perdere comunque più di un chilogrammo: il modello top di gamma G4i+ pesa solo 16,3 kg rispetto ai 17,5 kg della GXi della nostra prova (e gli altri 16,6 kg). Un risultato reso possibile dall’utilizzo di diversi materiali leggeri applicati a tutti i componenti della bicicletta, compresi i dischi dei freni.

Gocycle G4: telaio centrale in carbonio

FIBRA DI CARBONIO La nuova forcella anteriore, sempre monolaterale e in fibra di carbonio, offre adesso una maggiore escursione verticale, per aumentare ulteriormente il comfort sulle strade cittadine spesso dissestate, senza rinunciare alla necessaria rigidità direzionale necessaria per affrontare le curve in sicurezza. Debutta la fibra di carbonio anche nel telaio centrale, che collega la parte anteriore in alluminio (dove si trova anche la batteria) al sistema Cleandrive in magnesio posteriore, dove si trova invece il cambio elettronico.

PNEUMATICI DA GARA Nuove anche le gomme montate sulla Gocycle, con battistrada ispirato alla MotoGP. Il composto di silice, più leggero, garantisce aderenza e manovrabilità. Più ampio il design dei copertoni, a tutto vantaggio del comfort.  

FACILE DA CHIUDERE

Gocycle G4: eccola piegata

Una delle caratteristiche più riuscite del progetto Gocycle sono la rapidità e la facilità con cui si chiude la bicicletta (quasi meglio nel modello “base” G3 rispetto al GXi, almeno per la nostra esperienza). La G4 manterrà il medesimo, intuitivo meccanismo che consente di passare dalla posizione chiusa alla “messa in strada” in meno di 10 secondi. Una volta chiusa la Gocycle può essere trasportata sulle ruote. Nel nuovo modello è stato ulteriormente irrobustito il perno centrale, ora in titanio.

DOTAZIONE

La Gocycle G4i+ di colore rosso

Su Gocycle G4 debutta una porta USB di tipo C integrata nel manubrio, così da tenere sotto carica lo smartphone (o altri piccoli device). La app GocycleConnect, che gestisce l’interazione tra ciclista e bicicletta, è stata aggiornata per supportare la connettività Low Energy Bluetooth. La dotazione della bicicletta può essere arricchita da un bel po’ di accessori, tra cui parafanghi, luci e una versione aggiornata del sistema portapacchi posteriore. Su richiesta anche le luci di circolazione integrate Supernova, gestite automaticamente dalla centralina della e-bike.

La Gocycle G4i+ di colore nero lucido

TOP DI GAMMA Come il precedente GXi, anche le versioni più “ricche” G4i avranno il cambio elettronico predittivo, l’illuminazione diurna sul manubrio, la funzione “boost” tramite manopola sul manubrio (che integra anche il display a LED), sella regolabile in altezza, e totale assenza di cavi a vista. La nuova Gocycle sarà anche disponibile nell’edizione limitata G4i+, con le esclusive ruote PitstopWheel in fibra di carbonio, e con colorazioni rosso oppure nero lucido.

SCHEDA TECNICA E PREZZI DI GOCYCLE G4

  G4 G4i G4i+
Cambio Meccanico, 3 rapporti Elettronico, 3 rapporti Elettronico, 3 rapporti
Telaio Alluminio / carbonio / magnesio Alluminio / carbonio / magnesio Alluminio / carbonio / magnesio
Ruote Magnesio Magnesio Carbonio
Power Boost Pulsante Manopola Manopola
Luce diurna No
Display marcia Meccanico LED su manubrio LED su manubrio
Display batteria LED su manubrio LED su manubrio LED su manubrio
Velocità No LED su manubrio LED su manubrio
Efficienza batteria LED su manubrio LED su manubrio LED su manubrio
Autonomia Fino a 65 km Fino a 80 km Fino a 80 km
Colori Bianco, Nero opaco, Blu Bianco, Nero opaco, Gunmetal Rosso, nero lucido
Ricarica 3 ore 3,5 ore 3,5 ore
Freni A disco davanti e dietro A disco davanti e dietro A disco davanti e dietro
Manopole Gocycle Ergo Sport Gocycle Ergo Comfort Gocycle Ergo Comfort
Pedali Gocycle pieghevoli MKS EZY staccabili MKS EZY staccabili
Sella Velo Sport Velo D2 Comfort Velo D2 Comfort
Peso 16,6 kg (senza cavalletto) 16,6 kg (senza cavalletto) 16,3 kg (senza cavalletto)
Prezzo consigliato 3.699 euro 4.499 euro 5.499 euro

TAGS: foldable bikeconomy Gocycle Gocycle G4 G4i e-bike pieghevole city foldable