Pubblicato il 29/04/20

ESERCIZIO DI STILE I sogni son desideri, quante volte avete sentito queste parole? Il rendering è il modo di sognare dei designer, espressione dei loro desideri. Jakusa Design ha pubblicato sulla sua pagina (clicca qui per visitarla) un rendering che mette insieme il passato e il futuro (dato il bocco dei concessionari a causa del Coronavirus) di Ducati: la leggendaria MH900e con le ultime V4 Panigale e Streetfighter.

RIPASSO Per chi si è appassionato solo di recente alle due ruote è doveroso fare un ripasso sulla storia della MH900e. Nata dalla matita di Pierre Terblanche, padre anche della 888, 999 e Multistrada) la MH900e è un tributo alla Ducati con cui Mike Hailwood vinse il Tourist Trophy. La moto fu pensata come una semplice concept ma il successo fu tale che Ducati decise di fabbricarne 2000 esemplari, 500 ogni anno, vendendoli esclusivamente via internet, di fatto fu il primo esperimento di e-commerce della casa di Borgo Panigale.

FU-SIO-NE Dalla matita di Jakusa è venuto fuori dunque un tributo al tributo… un tributo al quadrato. Le linee classiche della MH sono reniterpretate con un tocco di modernità e di MV Agusta (almeno secondo me) e ben mescolate con alcuni canoni estetici delle V4 odierne. La coda e il serbatoio sembrerebbero proprio quelli della Panigale V4R mentre la parte anteriore della meccanica, nella zona dei radiatori, ha le stesse linee della Ducati Streetfighter V4. Al contrario degli ultimi missili Ducati la MH900 Heritage, così battezzata da Jacusa, porterebbe i terminali di scarico sotto al codino anziché sotto al motore, adottando una soluzione cara alla MH900e di Terblanche.

Ducati Streetfighter V4

FUTURO MONSTER? Con l’arrrivo della Streetfighter V4 il Monster, nuda per eccellenza prima dell’arrivo del Joker bolognese, godrà di meno luce. Che la chiave nostalgica sia un modo per mantenere in vita un mito che va avanti da oltre 20 anni?

 


TAGS: ducati special ducati ducati streetfighter v4 ducati mh900e ducati mh900 jakuza design rendering ducati