Anteprima:

Ducati 848


Avatar Redazionale , il 05/11/07

13 anni fa - La piccola Ducati che sfida le Supersport

Non solo superbike, la Ducati 848 si propone come modello di accesso alla gamma delle nuove Ducati Supersportive. Non tradisce la filosofia aziendale offrendo un motore raffinato e potente e grande leggerezza ciclistica. L'obbiettivo è sfidare le 600 jap.

PICCOLA? Che della 1098 sarebbe arrivata anche una versione più piccola non era certo un segreto. È nella stessa filosofia Ducati presentare un modello Superbike di cilindrata inferiore per sfidare le supersport giapponesi. La Ducati 848 nasce proprio per questo, è una Superbike Ducati in tutto e per tutto ma la cilindrata ridotta ed alcune scelte tecniche hanno consentito a Ducati di proporla a una cifra ben più interessante. Non che a 13.500 Euro sia regalata (le supersport sono lontane almeno un paio di migliaia di Euro), ma è anche vero che le prestazioni offerte sono, almeno sulla carta, superiori e che il marchio Ducati sul serbatoio costa, già da solo, qualcosa in più.

POTENZA La 848 mette, infatti, sul piatto delle bilancia un motore da 848 cc e 134 cavalli a 10.000 giri, una potenza superiore alle concorrenti "dirette" (addirittura superiore a quella della prima 999) a cui Ducati vuole rubare un po' di clienti. Ma è soprattutto la coppia a fare la differenza, la 848 sfiora infatti i 10 kgm a 8250 giri.
A Borgo Panigale hanno risparmiato su alcuni componenti, ma sono pochi. Non ci sono pinze monoblocco, ad esempio ma normali pinze radiali con dischi da 320 mm. Ma il resto è uguale alla sorella maggiore compresi cerchi leggeri e sospensioni, praticamente le stesse Showa utilizzate dalla 1098 e dove Ducati invece non ha risparmiato affatto è nel motore.

PICCOLO MA GRINTOSO Al più piccolo dei Testastretta Evoluzione sono state riservate le stesse attenzioni dei fratelli grandi, con condotti ellittici e distribuzione desmo di ultima generazione. Il carter motore è stato realizzato con un nuovo sistema di pressofusione sottovuoto che consente di avere pareti sottilissime.

LEGGERA La novità è l'arrivo della frizione in bagno d'olio, mentre sono confermati i coperchi valvole in magnesio. Il risultato è un motore più leggero di 1,6 kg rispetto al precedente, in tutto la moto pesa ben 20 kg in meno e offre 24 cv in più della 749, offrendo un rapporto peso potenza superiore addirittura a quello della 999.


Pubblicato da Stefano Cordara, 05/11/2007
Gallery
Logo MotorBox