Pubblicato il 07/09/20

EASY RIDER Ogni motociclista ha due incubi ricorrenti: la paura di cadere e quella che gli venga rubata la moto. Fortunatamente, in ciascun ambito, le nuove tecnologie hanno portato tantissime soluzioni in grado di aumentare la sicurezza: nel primo caso con un miglior assorbimento degli urti in fase di caduta, nel secondo caso rendendo più diffiicile la vita dei ladri intenzionati a portarci via la nostra tanto amata due ruote. Ma concentrandoci soltanto sulla questione ''moto rubate'', nei giorni scorsi sono stati rilasciati i dati relativi ai furti avvenuti nel 2019 negli USA: in tutti i 50 stati della Repubblica Federale Americana sono stati registrati 40.380 furti, con quasi il 50% di moto recuperate. Si tratta del 3° anno consecutivo in cui i furti diminuiscono: il picco è stato raggiunto nel 2016 con un totale di 46.467 moto rubate. Guardando i dati d'oltreoceano, mi è parso quasi naturale analizzare i dati relativi ai furti di moto in Italia, scoprendo che il Bel Paese non regge benissimo il confronto con il Nordamerica...Yamaha FJR1300AE: sono 90 le moto consegnate alla Polizia Stradale

IL CONFRONTO I dati più recenti sui furti di moto in Italia risalgono al 2018: in quell'anno sono state rubate 37.829 moto contro le 41.583 del 2017. Il calo è decisamente interessante e confortante, ma andando indietro con gli anni rimango quasi sorpreso dai dati: nel 2015 nel Bel Paese i furti superavano le 50.000 unità (51.916 per l'esattezza)! Curisoco come nel 2016 in USA e in Italia sono stati commessi lo stesso numero di furti: circa 46.000 (centinaia in più, centinaia in meno). Guardare solamente il numero ''assoluto'' di moto e scooter rubati non è tutto, perchè vanno anche considerati altri due fattori. Il primo è il tasso di recupero, ovvero quante moto rubate vengono rinvenute dalle Autorità: in Italia si è sempre attestato tra il 35% e il 40%, mentre negli USA è sempre stato vicino al 50%. Il secondo dato da considerare è il parco moto circolante, ossia quante moto circolano attivamente sul territorio nazionale. Il dato più recente per gli Stati Uniti risale al 2018, con un totale di 13.158.000 di motoveicoli e un trend in continua crescita dal 2011, mentre in Italia, nel 2019, sono 6.896.000 i motoveicoli circolanti. Alla luce di quanto elencato nel paragrafo precedente, si può dire che - rapportando il numero di furti al parco circolante - in Italia c'è una probabilità doppia che venga rubata una moto piuttosto che in USA, e se la vostra moto viene rubata negli Stati Uniti, è più probabile che venga ritrovata rispetto a quanto accade in Italia. Terra di santi, poeti, navigatori e... ladri di moto?


TAGS: dati analisi furti moto Furti moto in italia Furti moto in USA