Pubblicato il 05/04/21

BICI DA CITTÀ: PRATICHE, NON BELLE Le e-bike da città (qui la nostra guida alla scelta delle bici elettriche) non sono tra le più belle a vedersi, difficilmente catturano l’attenzione dei passanti, ma hanno dalla loro il pregio della grande praticità, che è anche il motivo per cui sono così popolari (specialmente nelle versioni muscolari): telaio senza canna per rendere facile la discesa, posizione di guida confortevole... Se poi c’è anche un motore elettrico ad aiutare nella spinta, perché no? 

TECNOLOGICA La nuova e-bike da città di Cannondale, la Adventure Neo EQ 1, ha però una marcia in più che la rende particolarmente interessante: un radar anticollisione, realizzato in collaborazione con Garmin, montato sotto le luci posteriori, che avverte il ciclista della presenza di veicoli che si avvicinano da dietro. Il radar è collegato a un display luminoso sul manubrio, con le luci che si accendono man mano che l’ostacolo si fa più vicino, accompagnate da un avvertimento acustico.

Cannondale Adventure Neo EQ 1: il radar Garmin integrato nel portapacchi

COM’È FATTA Tutto sommato, considerato anche il segmento cui appartiene, la Adventure Neo è anche gradevole a vedersi: il telaio ha linee semplici ma ben proporzionate, con lo slope obliqua di grandi dimensioni per ospitare la batteria integrata (e removibile). All’anteriore c’è una forcella Suntour Mobie con 63 mm di escursione, perfetta per assorbire le piccole asperità delle strade cittadine. A migliorare il comfort di marcia pensa anche la sospensione per la sella Cane Creek Thudbuster G4 con escursione da 50 mm. A disco l’impianto frenante, sia davanti che dietro.

Cannondale Adventure Neo EQ 1: visuale laterale

MOTORE E BATTERIA Per il powertrain Cannondale è andata sul sicuro con l’affidabile motore Bosch Performance Line Cruise, con cinque livelli di assistenza (da Off a Turbo) fino al 300% di aiuto alla pedalata. La coppia disponibile è di 65 Nm, e la potenza regolata in base al sensore di pedalata annegato nel blocco centrale. La batteria è la Bosch PowerTube da 625 Wh, che secondo la casa americana garantisce fino a 130 km di autonomia. Un dato estremamente ottimista, che ricordiamo sempre essere influenzato da diversi fattori: peso del ciclista, condizioni e temperatura della strada, livello di assistenza impostato... Il display da cui gestire le funzioni della bicicletta, compreso il sempre utile walk assist, è il Bosch Purion.

Cannondale Adventure Neo EQ 1: il motore Bosch in posizione centrale

DOTAZIONE Al resto pensano componenti di primissimo piano, tutti Shimano: cambio M4100 a 10 rapporti, deragliatore e cambio Deore, freni a disco MT400 con dischi da 180 mm all’anteriore e 160 mm al posteriore. Ruote Kenda Kwick e cerchi Cannondale 2. La dotazione è completata da parafanghi anteriore e posteriore, portapacchi, lucchetto ABUS alla ruota posteriore, luci a LED davanti e dietro (integrata nel portapacchi), cavalletto posteriore.

Cannondale Adventure Neo EQ 1: il display Purion e il porta cellulare

SCHEDA TECNICA CANNONDALE ADVENTURE NEO EQ 1

Telaio SmartForm C3
Forcella SR Suntour Mobie A32, 63 mm di escursione
Motore Bosch Performance Line Cruise, 250 W, 65 Nm
Batteria Bosch PowerTube 625 Wh
Cambio Shimano Deore M4100 10 velocità
Freni Shimano MT400 a disco
Cerchi Cannondale 2
Pneumatici Schwalbe Hurricane Performance Addix, 27.5 x 2.25in
Sospensione sella Cane Creek Thudbuster G4
Taglie Small, Large
Prezzo consigliato 3.999 euro

LE ALTRE DELLA GAMMA Per quella che Cannondale definisce la sua “bicicletta più comoda”, oltre al modello top EQ 1 con il radar Garmin sono disponibili altri modelli (numerati da 2 a 4), con prezzo via via decrescente, e con esso il livello della componentistica utilizzata. Il modello EQ 4 chiude il listino a 2.499 euro, e monta una batteria da 400 Wh.


TAGS: video garmin e-bike youtube bikeconomy Cannondale Adventure Neo Adventure Neo EQ 1 radar anticollisione e-bike