Anteprima

Beta Alp 200 2005


Avatar Redazionale , il 21/06/05

16 anni fa - arrivano piccoli aggiornamenti per la city-trial della Beta

Poche novità per la piccola Beta Alp 200 che si rinnova nelle dotazioni tecniche, ma non tradisce la sua origine trialistica. Per chi non è omologato alle mode imposte dal marketing.


CITY-TRIAL Visti i bei numeri di vendita delle piccole city-trial Alp 2.0 e 4.0, la Beta presenta la nuova Alp 200 che per l'estate indossa un nuovo vestito, più sgargiante nei colori (bella la livrea Rosso/Argento) che non tradisce le origini fuoristradiste della Casa toscana.


QUALCHE NOVITA' Pesi e cilindrata contenuti, fisico asciutto ed esile e sella a misura di tutti sono come sempre i punti di forza della piccola trial da città che, oltretutto, si arricchisce di aggiornamenti tecnici come il nuovo impianto frenante con pinze flottanti e pompe di nuova progettazione realizzati insieme a dischi freno di maggiore spessore per ottenere una frenata più pronta e modulabile, adatta a tutte le situazioni, dalla strada, all'arrampicata in montagna. Nuovo anche il design dei dischi freno, così come l'impianto di scarico (a norma con la Euro-2 e dalla maggiore silenziosità), i mozzi ruota e la strumentazione, non più analogica, ma sostituita da un elemento completamente digitale con computer di bordo che segnala anche gli intervalli di manutenzione e sostituzione olio motore.


SEMPRE LUI Quel che funziona non si cambia: così il motore rimane lo stesso monocilindrico di 200 cc di sempre, non potentissimo ma che fa dell'affidabilità e dei consumi contenuti (dichiarati circa 25 km/lt.) i suoi cavalli da battaglia. Già omologata per tipologie di gomme differenti, sia da trial sia da enduro stradale, la Alp 200 può essere configurata ed allestita in modo da cucirsela addosso secondo le esigenze di ciascun utilizzatore.


PER I PIU' ESIGENTI Per la Alp 200, inoltre, e' disponibile una gamma di accessori comprendente due differenti soluzioni di pignone (Z.12 e Z.13 forniti separatamente) ed il "kit-extreme", in grado di rendere la Alp 200 ancora più adatta alle escursioni trialistiche. Il kit è composto da uno speciale gruppo ottico, una coppia di supporti pedane per migliorare la classica guida da fuoristrada in piedi, una coppia di pedali freno e cambio ergonomicamente più adatti alla guida off-road e una protezione motore, per una guida sicura anche nei tratti più impervi ed evitare grossi danni.

Il prezzo, come il motore, non cambia se non di poco: 4.250,00 euro al pubblico, I.V.A. inclusa.

SCHEDA TECNICA

MOTORE
Tipo: monocilindrico, 4 tempi, raffreddato ad aria, monoalbero a camme in testa
AlesaggioxCorsa: 66x58,2 mm
Cilindrata: 199 cc
Rapp. di compressione: 9,4:1
Carburatore: Mikuni BST 31
Avviamento: elettrico e meccanico
Lubrificazione: forzata con pompa
Accensione: elettronica
Candela: NGK DR8EA - DENSO X24ESR-U
Frizione: dischi multipli in bagno d'olio
Cambio: a cinque rapporti
Olio motore: SAE 15W/50 (850 cc)

CICLISTICA
Telaio: doppia culla chiusa in acciaio
Sospensione anteriore: forcella idraulica con steli di 38 mm di diametro, escursione 170 mm
Sospensione posteriore: monoammortizzatore con regolazione del precarico della molla, escursione 180 mm
Freno anteriore: a disco 245 mm
Freno posteriore: a disco 220 mm
Ruota anteriore: 1,85x21
Ruota posteriore: 2,50x18
Pneumatico anteriore: 90/90-21"
Pneumatico posteriore: 120/80-18"
Interasse: 1.350 mm
Lunghezza max: 2.150 mm
Larghezza max: 820 mm
Altezza max: 1.1170
Altezza sella: 830 mm
Luce a terra: 280 mm
Altezza pedane: 330 mm
Peso a secco: 103 kg
Capacità serbatoio: 6,8 lt. (riserva 1,5 lt.)


Pubblicato da Alfredo Verdicchio, 21/06/2005
Gallery
Logo MotorBox