Autore:
Danilo Chissalè

COSA VUOI DI PIÙ? Apri la finestra, vedi il sole raggiante, il caldo africano ti spinge verso il mare, allora ti scoli un caffè al volo, prendi il casco e scendi a prendere la moto…Oggi non esisti per nessuno. Alt! Fermati un istante, sei sicuro di aver preso tutti gli accorgimenti per far rendere al meglio te e la tua moto? Ecco pochi semplici consigli per evitare di trasformare una giornata paradisiaca in un inferno.

PRESSIONE Controllare la pressione delle gomme è sempre buona norma, ma, specialmente nelle giornate estive, diventa quasi un’operazione fondamentale, a maggior ragione se per raggiungere la vostra meta dovrete percorrere lunghi tratti d’autostrada. Con il caldo la pressione delle gomme sale rapidamente, controllatela con un manometro prima di partire, se ne siete sprovvisti potete acquistarne uno di buon livello, senza spendere cifre da capogiro, su internet oppure rivolgervi alla stazione di servizio più vicina.

BATTISTRADA Anche il battistrada necessita di particolare attenzione, con l’asfalto che supera facilmente i 50 c°, il battistrada si consuma più velocemente che in inverno con le basse temperature; se avete in previsione una vacanza in moto meglio optare per degli pneumatici freschi, operazione consigliata anche a chi, col caldo, si sente il cugino di Casey Stoner e scorrazza per i passi montani.

DAMMI DA BERE Se vi abbandonassero nel deserto del Sahara senz’acqua voi come la prendereste? Impossibile sopravvivere, stesso discorso vale per la moto (o scooter), specialmente se usate la moto in zone molto trafficate, che senza i liquidi soffrirebbe, e non poco. Controllare i livelli è un’operazione davvero rapida grazie alle finestre d’ispezione presenti, 30 secondi per controllarli evitano 30 minuti d’imprecazioni.

CULTURA Sistemata la moto puoi partire, il mare t’aspetta: casco, scarpette da ginnastica, magliettina (la giacca sulla sabbia si rovina), e niente guanti… vuoi mettere il piacere della brezza sulle mani? Poi ti distrai a guardare il due pezzi della biondona, la macchina davanti è troppo vicina e… puff sdraiato sul lettino di un ospedale con l’infermiera che gioca a m’ama non m’ama con i sassolini nel tuo ginocchio. Non il massimo, meglio utilizzare l’abbigliamento tecnico estivo che, grazie alla tecnologia sempre più evoluta, garantisce buoni standard di sicurezza e comfort… il numero della biondona no, ma almeno avrete la chance di provarci.

CONSIGLI DELLA MAMMA Ebbene sì, nella nostra guida pratica c’è anche il consiglio della mamma, saggia e protettiva. Alzi la mano chi dopo una giornata in sella si è ritrovato con il collo ustionato, chi vi scrive sì. Anche se non si direbbe, nonostante l’abbigliamento tecnico alcune parti del nostro corpo rimangono esposte ai raggi UV: il collo, i polsi nel caso in cui si indossassero guanti estivi ed il viso. La soluzione a problema è la più semplice del mondo… crema solare a iosa e al vostro arrivo non sembrerete un Fior di Fragola. Pronti a partire?


TAGS: manutenzione moto how to come fare consigli guida moto guida moto moto estate guidare d'estate