Pubblicato il 16/07/20

SCHIANTO NEI TEST PRE-STAGIONALI Giungono delle cattive notizie dalla seconda giornata di test collettivi dell'European Le Mans Series in programma nella giornata di ieri sul circuito di Le Castellet. Nella pista famosa anche con l'appellativo di ''High Tech Test Track'', uno schianto ad altissima velocità alla fine del lungo rettilineo opposto al traguardo ha visto protagonista la vettura guidata da Katherine Legge.

USCITA CONTRO LE BARRIERE La 40enne inglese era a bordo dell'Oreca motorizzata Gibson di classe LMP2 che il team Richard Mille Motorsport schiererà quest'anno nella serie europea. Giunto alla fine del lungo rettilineo del Mistral, imboccata la piega a destra da affrontare ad alta velocità, lo sport- prototipo è uscito di pista ed è andato ad impattare contro le protezioni. Nella stessa zona, alcuni anni fa, in uno schianto ad alta velocità aveva perso la vita un pilota italiano: Andrea Mamé.

katherine legge acura

IL COMUNICATO DELL'EUROPEAN LE MANS SERIES Gli organizzatori del campionato hanno diffuso una comunicazione che recita: ''Alle 11.39 della seconda giornata di test collettivi sul circuito del Paul Ricard, la vettura del team Richard Mille guidata da Katherine Legge usciva di pista alla curva Signes impattando contro le barriere. La sessione è stata subito fermata con bandiera rossa e le squadre di soccorso sono giunte velocemente sul luogo dell'incidente. Il direttore del centro medico della pista ha diagnosticato al pilota una frattura nella parte bassa della gamba sinistra ed una frattura al polso destro. Katherine è stata trasferita all'ospedale di Tolone e non è in pericolo di vita''.

EX PILOTA CHAMP-CAR Katherine Legge è un volto noto nei paddock europei e nord-americani. Ha militato per diverse stagioni in Champcar negli Stati Uniti dove fu vittima di un altro pesante incidente diversi anni fa. Successivamente è diventata pilota Acura e guida una NSX GT3 nell'IMSA Weathertech Sportscar Championship. Quest'anno avrebbe formato un equipaggio tutto al femminile con Tatiana Calderon e Sofia Floersch al via dell'European Le Mans Series e della 24 ore di Le Mans, progetto supportato dall'iniziativa ''Women in motorsport'' della FIA.


TAGS: legge European Le Mans Series oreca Le Castellet Paul Ricard LMP2