Pubblicato il 19/07/20

PRIMO CENTRO DEL CAMPIONE IN CARICA E' stato Josef Newgarden ad imporsi nella seconda corsa dell'Indycar Series sul piccolo ovale di Newton, in Iowa, disputatasi nella serata americana. Il pilota del team Penske aveva artigliato la pole per gara 2 ed ha comandato fin dalle prime battute davanti a Will Power e Conor Daly.

POWER SOTTO ATTACCO Dopo una prima fase molto tranquilla con Newgarden a fare il ritmo, Power è entrato in bagarre con Daly e Pato O' Ward che lo seguivano. I due giovani hanno cominciato a mettere pressione all'ex campione della serie americana portandosi davanti all'australiano.

PILOTI MCLAREN ANCORA IN EVIDENZA Si sono inseriti nella battaglia per le posizioni che contano O'Ward e Oliver Askew. I due portacolori del team Schmidt/McLaren al giro 128 si sono trovati vicinissimi anche se Askew era doppiato. Quest'ultimo ha provato a dare una mano al compagno rallentando il doppiaggio da parte degli inseguitori una volta transitato il compagno di squadra. Una incomprensione ha portato le due vetture griffate McLaren a sfiorarsi pericolosamente fortunatamente senza rovinare tutto. A far perdere posizioni importanti a O'Ward è stato un problema al pit stop.

NEWGARDEN SENZA RIVALI Mentre Ed Carpenter e Ryan Hunter-Reay salutavano la compagnia a seguito di lievi toccate contro le barriere, il campione uscente rimaneva saldamente al comando andando a vincere la prima corsa stagionale. Newgarden ha colto il primo successo, il secondo per il team Penske dopo la gara magistrale di Simon Pagenaud di ieri, davanti a Will Power e a Graham Rahal. Gara da dimenticare in casa Andretti dove il pilota meglio piazzato è stato Alexander Rossi, ottavo.

Iowa 2, Gara

1. Josef Newgarden - Team Penske - 250 giri
2. Will Power - Team Penske - 2.786
3. Graham Rahal - Rahal/Lettermann - 3.564
4. Simon Pagenaud - Team Penske - 6.124
5. Scott Dixon - Team Ganassi - 6.575
6. Oliver Askew - Schmidt/McLaren - 16.000
7. Jack Harvey - Team Shank - 16.618
8. Alexander Rossi - Andretti Autosport - 17.886
9. Marcus Ericsson - Team Ganassi - 18.520
10. Marco Andretti - Andretti Autosport - 20.017
11. Tony Kanaan - Team Foyt - 20.742
12. Pato O' Ward - Team Schmidt/Mclaren - 1 giro
13. Conor Daly - Andretti Autosport - 1 giro
14. Alex Palou - Team Coyne - 1 giro
15. Felix Rosenqvist - Team Ganassi - 2 giri
16. Charlie Kimball - Team Foyt - 2 giri
17. Rinus Veekay - Team Carpenter - 2 giri
18. Santino Ferrucci - Team Coyne - 3 giri
19. Colton Herta - Andretti Autosport - 3 giri
20. Zach Veach - Andretti Autosport - 3 giri
21. Takuma Sato - Rahal/Lettermann - 3 giri

Ritirati
179° giro - Ryan Hunter-Reay
113° giro - Ed Carpenter

Classifica di campionato dopo 6 gare (top five)

1. Scott Dixon - 244 punti
2. Simon Pagenaud - 195
3. Josef Newgarden - 191
4. Pato O'Ward - 162
5. Will Power - 142


TAGS: power indycar Newgarden Pagenaud hunter-reay o'ward iowa daly carpenter