Pubblicato il 18/07/20

PENSKE TORNA AL SUCCESSO Dopo la striscia di quattro successi consecutivi nelle prime quattro gare per il team di Chip Ganassi, le prime tre ad opera di Scott Dixon e  l'ultima realizzata da Felix Rosenqvist, nell'ovale dell'Iowa è tornato a sorridere Roger Penske. Il team owner americano ha assistito alla rimonta vincente di Simon Pagenaud. Il francese partiva nientemeno che dall'ultima casella in griglia e ha colto il successo nella prima delle due gare del week end sull'ovale corto di Newton, disputatasi nella serata di ieri.

DALY IN POLE A scattare davanti a tutti è stato Conor Daly, pilota al via con la monoposto del team Andretti. Lo statunitense si è trovato subito braccato da Josef Newgarden che dopo tredici giri di tentativi è passato al comando della corsa. La gara si è poi sviluppata in maniera molto lineare per oltre cento giri, con Pagenaud che guadagnava man mano posizioni. Primo colpo di scena al passaggio 144 quando Will Power è uscito di pista dopo aver perso una ruota anteriore fissata malamente al pit stop. Già l'australiano ha messo alla prova la protezione dell'abitacolo con la gomma che rimbanzando nella barriere ha sfiorato la sua testa volando verso il centro della pista.

HERTA VOLA SOPRA VEEKAY La seconda prova per la protezione della testa del pilota ha mostrato la sua efficacia quando, alla ripartenza dalla caution generata da Power, Colton Herta ha tamponato Rinus Veekay salendo con la monoposto sopra l'abitacolo del pilota di Ed Carpenter e andando a sfiorare i pali e le reti. Nessuna conseguenza fisica per i due ma impressionante il volo di Herta nonostante la vettura non si sia ''impuntata'' né sulle reti né sulle barriere.

herta veekay iowa 2020

CI PROVA ANCORA O'WARD Giovane interessante il nuovo ingaggio del team McLaren nella nuova avventura gestita dallo Schmidt/Peterson Motorsport. Trovatosi al comando, Pato O' Ward ha dovuto prima cedere a Newgarden e poi al recupero di Pagenaud che volava verso la testa della corsa. Il francese in un paio di tornate ha avuto ragione dei due piloti McLaren, in quel momento al comando.

DIXON SECONDO Sebbene ci abbia provato negli ultimi giri a mettere pressione al rivale, Scott Dixon si è dovuto accontentare della seconda posizione. Pur sembrando in grado ad una decina di giri dal termine di balzare al comando, il neo-zelandese ha usato la testa consolidando la sua leadership in classifica generale considerato che anch'egli partiva molto arretrato. Alle spalle dei due di testa ha chiuso Oliver Askew, ottimo terzo dopo aver superato il compagno di box Pato O' Ward. A seguire Newgarden e Alexander Rossi.

La seconda corsa in Iowa si correrà questa notte alle ore 02,30 italiane.

Iowa, Gara 1

1. Simon Pagenaud - Team Penske - 250 giri
2. Scott Dixon - Team Ganassi - 0,495
3. Oliver Askew - Schmidt/Mclaren - 7.212
4. Pato O' Ward - Schmidt/McLaren - 13.989
5. Josef Newgarden - Team Penske - 16.735
6. Alexander Rossi - Andretti Autosport - 19.600
7. Jack Harvey - Team Shank - 20.048
8. Conor Daly - Andretti Autosport - 20.534
9. Marcus Ericsson - Team Ganassi - 20.738
10. Takuma Sato - Rahal/Lettermann - 1 giro
11. Alex Palou - Team Coyne - 1 giro
12. Graham Rahal - Rahal/Lettermann - 2 giri
13. Santino Ferrucci - Team Coyne - 3 giri
14. Felix Rosenqvist - Team Ganassi - 3 giri
15. Ed Carpenter - Team Carpenter - 3 giri
16. Ryan Hunter-Reay - Andretti Autosport - 3 giri
17. Charlie Kimball - Team Foyt - 5 giri

Ritirati
214° giro - Tony Kanaan
157° giro - Colton Herta
157° giro - Rinus Veekay
143° giro - Will Power
133° giro - Marco Andretti
96° giro - Zach Veach


TAGS: indycar Penske Veekay Newgarden Pagenaud Dixon iowa daly herta