Pubblicato il 16/08/20

ANDRETTI DOMINA LE QUALIFICHE Le prove di qualificazione della 104° edizione della 500 miglia di Indianapolis hanno visto il dominio di Marco Andretti. Il pupillo di casa Andretti Autosport ha siglato il miglior tempo nella prima sessione di qualifica del sabato, imponendosi non solo sui 33 piloti che prenderanno il via domenica prossima della grande classica statunitense. Andretti jr si è ripetuto alla domenica nella 'Fast Nine', sorta di superpole per i nove più veloci del sabato che si sono ributtati in pista su un unico tentativo della durata dei classici quattro giri per acciuffare la pole position.

PRIMA FILA CON DIXON E SATO Sceso in pista per ultimo, essendo stato il più veloce del sabato, Andretti ha siglato una media più alta di Scott Dixon che scatterà al suo fianco nella fila centrale al pari di Takuma Sato che invece si accomoderà con la monoposto del Rahal/Lettermann nella posizione esterna della prima fila. Nello stradominio dei motori Honda entrati nei primi nove troviamo Rinus Veekay ottimo quarto a capitanare la seconda fila con Ryan Hunter-Reay e James Hinchcliffe (per Andretti tre piloti in due file, ndr). Subito dietro scatteranno l'ottimo debuttante Alex Palou assieme a Graham Rahal e ad Alexander Rossi.

marco andretti

DELUSIONE PENSKE La 500 miglia di Indianapolis è una gara lunga ed imprevedibile che - si sà - si decide solo alla fine dell'ultimo giro. Tuttavia non passa inosservata la prestazione non esaltante dello squadrone di Roger Penske. La squadra dell'ex pilota americano ha faticato a trovare velocità non portando uno solo dei propri portacolori tra i nove più veloci. Tra i piloti esclusi dalla Fast Nine e quindi con posti assegnati in griglia già al sabato troviamo il duo Ganassi composto da Marcus Ericsson e Felix Rosenqvist che partiranno in undicesima e quattordicesima posizione. Il primo alfiere di Penske è Josef Newgarden, tredicesimo.

ALONSO 26° Neanche le speranze di Fernando Alonso possono dirsi compromesse per i motivi detti prima, ma il crash dei giorni scorsi dello spagnolo ha limitato la resa della vettura. L'asturiano scatterà dalla 26esima posizione in quello che sarà il suo terzo tentativo nell'ovale dell'Indiana. Nemmeno i suoi compagni di squadra in seno al team Schmidt/Mclaren, Pato O' Ward e Oliver Askew - al via di tutta la stagione - hanno fatto segnare prestazioni spettacolari.

Fast Nine

Pos. Pilota Team Miglia/h
1 Marco Andretti Andretti Autosport 231.068
2 Scott Dixon Ganassi Racing 231.051
3 Takuma Sato Rahal/Lettermann 230.725
4 Rinus Veekay Carpenter Racing 230.704
5 Ryan Hunter-Reay Andretti Autosport 230.648
6 James Hinchcliffe Andretti Autosport 229.870
7 Alex Palou Dale Coyne Racing 229.676
8 Graham Rahal Rahal/Lettermann 229.380
9 Alexander Rossi Andretti Autosport 229.234

Qualifica 1

10 Colton Herta Andretti Autosport 230.775
11 Marcus Ericsson Ganassi Racing 230.566
12 Spencer Pigot Rahal/Lettermann 230.539
13 Josef Newgarden Team Penske 230.296
14 Felix Rosenqvist Ganassi Racing 230.254
15 Pato O' Ward Schmidt/McLaren 230.213
16 Ed Carpenter Carpenter Racing 230.211
17 Zach Veach Andretti Autosport 229.961
18 Conor Daly Carpenter Racing 229.955
19 Santino Ferrucci Dale Coyne Racing 229.924
20 Jack Harvey Meyer Shank Racing 229.861
21 Oliver Askew Schmidt/McLaren 229.760
22 Will Power Team Penske 229.701
23 Tony Kanaan Foyt Racing 229.154
24 Dalton Kellett Foyt Racing 228.880
25 Simon Pagenaud Team Penske 228.836
26 Fernando Alonso Schmidt/McLaren 228.768
27 James Davison Dale Coyne Racing 228.747
28 Helio Castroneves Team Penske 228.373
29 Charlie Kimball Foyt Racing 227.758
30 Max Chilton Carlin Racing 227.303
31 Sage Karam Dreyer And Reinbold 227.009
32 J. R. Hildebrand Dreyer And Reinbold 226.341
33 Ben Hanley DragonSpeed 222.917

TAGS: indianapolis indycar Indy500 Sato 500 Miglia Andretti Ganassi Dixon