Imola: pole e vittoria per Vanthoor, Weerts e Van der Linde
GT World Challenge Europe

Imola: pole e vittoria per Vanthoor, Weerts e Van der Linde


Avatar di Marco Borgo , il 03/04/22

1 mese fa - Bene gli italiani con Marciello secondo, giù dal podio Drudi, Ghiotto e Cairoli

Bene gli italiani con Marciello secondo, giù dal podio Drudi, Ghiotto e Cairoli

AUDI E WRT TORNANO AL SUCCESSO Mancava da due anni la vittoria nel GT World Challenge Europe da parte del team WRT, e quindi, di Audi. Oggi il marchio tedesco si è rifatto nella prima prova dell'Endurance Cup, che per il secondo anno consecutivo prende avvio da Imola e non da Monza che l'ha ospitata per diverse stagioni. Con la nuova vettura la compagine belga aveva siglato in mattinata la pole position davanti all'R8 dei rivali del team Sainteloc. Dries Vanthoor, Kelvin Van der Linde e Charles Weerts hanno trasformato la pole position in vittoria dopo che nella prima fase di gara un errore di Weerts era costato la testa della corsa. Azzeccata la strategia ai box che ha riportato il team WRT davanti.

MARCIELLO GUIDA GLI ITALIANI Sulla pista di casa non sono mancati gli esponenti tricolori nelle posizioni che contano. E' ancora Raffaele Marciello il connazionale meglio piazzato. L'italiano ha chiuso al secondo posto con la Mercedes AMG condivisa con Daniel Juncadella e Jules Gounon. Importante il distacco tra le vetture nella parte alta della classifica con la seconda R8 schierata dal GetSpeed a completare il podio. Si è fermata invece al quarto posto la corsa di Mattia Drudi e Luca Ghiotto. I due, sull'Audi del CarCollection assieme a Christopher Haase, hanno terminato ai piedi del podio tallonando la vettura che li precedeva. Sesta la prima Porsche schierata dall'italiana Dinamic dove ritroviamo Matteo Cairoli con Klaus Bachler e l'ex campione Come Ledogar, ritornato a bordo di una 911. Ottavi Davide Rigon e Antonio Fuoco sulla seconda delle due Ferrari 488 schierate dall'Iron Linx.

ROSSI SOLO 17° La prima presa di contatto con un week end di gare dell'affollata serie GT (52 vetture in pista a Imola, ndr) si è rivelata più difficile del previsto per Valentino Rossi. Se il passo gara ed i tempi sul giro si erano rivelato tutto sommato interessanti a confronto con specialisti delle ruote coperte, l'ex campione della MotoGP stava lottando appena fuori dalla top ten con i compagni assegnatigli da WRT, Frederic Vervisch e Nico Muller. Un errore di Rossi, però, al rientro in corsia box gli è costato un drive through. A discolpa del motociclista va detto che le molte vetture presenti in pit lane in quel momento lo hanno messo in difficoltà a centrare la piazzola corretta.

3h Imola, Gara (top 10)

Pos. Equipaggio Auto/Team Gap
1 Vanthoor/Van der Linde/Weerts Audi R8 Team WRT 94 giri
2 Marciello/Juncadella/Gounon Mercedes AMG Team AKKODIS 6.200
3 Engel/Schothorst/Stolz Mercedes AMG Team Getspeed 12.180
4 Haase/Drudi/Ghiotto Audi R8 Team CarCollection 12.541
5 Klien/Abril/Lind McLaren 720S Team JP Motorsport 20.655
6 Bachler/Ledogar/Cairoli Porsche 911 Team Dinamic 21.235
7 Molina/Nielsen/Calado Ferrari 488 Team Iron Lynx 21.827
8 Rigon/Serra/Fuoco Ferrari 488 Team Iron Lynx 22.188
9 Legeret/Niederhauser/Mies Audi R8 Team Sainteloc 23.592
10 Bell/Wilkinson/Kirchhofer McLaren 720S Team Jota 23.994

Pubblicato da Marco Borgo, 03/04/2022
Tags
Logo MotorBox