Pubblicato il 19/07/20

SHWARTZMAN CONSISTENTE, GHIOTTO VINCENTE Sono due le ''sorprese'' del week end di Formula 2 a Budapest. Robert Shwartzman ha prontamente ripetuto la vittoria nella gara lunga come sabato scorso al Red Bull Ring, mentre Luca Ghiotto ha artigliato la prima vittoria stagionale nella gara della domenica. Entrambi hanno beneficiato da strategie rischiose che con le gomme in crisi di consumo hanno pagato l'azzardo. Si pensi che nella gara della comenica molti hanno effettuato il pit stop, ma proprio l'allungo del vicentino gli ha permesso di evitare il cambio gomme e vincere quasi al fotofinish.

MAGISTRALE SHWARTZMAN; RIMANE CAPOCLASSIFICA Da Undicesimo al via a primo con ampio margine. Questo è il sunto della corsa del sabato del russo che consolida la sua leadership. Partito con le gomme più dure, Shwartzman è stato formidabile al via guadagnando cinque posizioni. Dopo 27 giri ha infilato le gomme morbide ed in breve ha sfilato Luca Ghiotto, Callum Ilott e Mick Schumacher ed è andato in fuga.

SCHUMACHER PENALIZZATO DALLA STRATEGIA Tattica opposta tra i due alfieri del team Prema che per qualche tornata accarezzava l'idea della doppieta. Il tedesco ha poi dovuto cedere nel finale lasciando la testa della corsa a Shwartzman e il secondo posto a Nikita Mazepin. Giù dal podio Ghiotto. Doppietta russa dunque con Mazepin dietro a Shwartzman. Il pilota Hitech ne aveva di più sul finale e si è arrampicato sul podio.

PER UN GIRO GHIOTTO VINSE LA GARA Strategia azzardatissima in gara 2 visto l'enorme vantaggio, letteralmente demolito da Ilott nel finale. Luca Ghiotto ha tenuto duro sulle gomme medie anziché fermarsi come tutti. Da secondo, alle spalle del battistrada, il vicentino è balzato al comando della corsa sprint con oltre trenta secondi di gap dato dalla fermata di Ilott. Il rivale del Ferrari Driver Academy si è lanciato all'inseguimento nei dieci giri finali, arrivando alle spalle di Ghiotto all'ultima curva. Finale al fotofinish dunque e prima vittoria stagionale per Ghiotto e prima in assoluto per Hitech in Formula 2 con una strategia azzeccatissima. Un giro in più e l'esito della corsa sarebbe stato ben diverso. Non per questo va sminuita la prestazione di Ghiotto che nell'ultimo giro ormai ''remava'' per tenere in pista la monoposto.

GOMME IN CRISI Dopo due week end di gare in cui le gomme Pirelli sui nuovi cerchi da 18'' - banco di prova per la Formula 1 del 2021 - non avevano palesato problemi, in Ungheria è stata la strategia a rimediare alla crisi di consumo degli pneumatici. Lo stesso Shwartzman al sabato sembrava a tratti sul punto di veder crollare la sua tattica, risultata poi vincente. Si veda Poi Mick Schumacher, capace quasi di vincere al sabato ma che esce dal week end di Budapest con due terzi posti. Non sono mancati i problemi tecnici, seppur ridotti, con Dan Ticktum in seria difficoltà al sabato e abbandonato dal motore la domenica. Eloquente la frustrazione dell'inglese via radio. Ci ha provato anche Louis Deletraz, ma lo svizzero incassa un sesto ed un settimo posto.

POURCHAIRE BISSA IN FORMULA 3 Nella categoria minore i vincitori delle due manche sono stati Theo Pourchaire e David Beckmann. Il primo ha prontamente bissato il successo in Austria della scorsa settimana davanti al capoclassifica Oscar Piastri e Bent Viscaal. Nella seconda corsa il primo a transitare sul traguardo è stato proprio Viscaal, ma la condotta ''birichina'' del pilota olandese - autore di un sorpasso oltre i limiti della pista e di una sportellata contro Fraga - lo hanno penalizzato nella classifica finale con 10 secondi di penalità che lo hanno relegato al diciassettesimo posto. L'ingresso della safety car nei giri finali ha ravvicinato il gruppo con tracollo del pilota di MP Motorsport. Beckmann quindi ringrazia e vince davanti a Piastri e Dennis Hauger.

Budapest, Gara 1 (top ten)

1 Robert Shwartzman Prema Racing 37 giri
2 Nikita Mazepin Hitech GP 15.599
3 Mick Schumacher Prema Racing 23.051
4 Luca Ghiotto Hitech GP 32.775
5 Felipe Drugovich MP Motorsport 36.241
6 Jehan Daruvala Carlin 40.104
7 Louis Deletraz Charouz Racing 46.191
8 Callum Ilott UNI Virtuosi 48.780
9 Dan Ticktum DAMS 49.652
10 Guan Yu Zhou UNI Virtuosi 52.176

Budapest, Gara 2 (top ten)

1 Luca Ghiotto Hitech GP 28 giri
2 Callum Ilott UNI Virtuosi 0.423
3 Mick Schumacher Prema Racing 11.762
4 Robert Shwartzman Prema Racing 13.818
5 Nikita Mazepin Hitech GP 15.152
6 Louis Deletraz Charouz Racing 23.451
7 Jehan Daruvala Carlin 23.831
8 Guan Yu Zhou UNI Virtuosi 32.230
9 Marcus Armstrong ART GP 34.275
10 Giuliano Alesi HWA Racelab 39.283

TAGS: schumacher budapest formula 2 Ilott Ghiotto Shwartzman Prema mazepin