news

Rover 75 e MG ZT 2004


Avatar Redazionale , il 05/04/04

17 anni fa -

Dopo le passerelle di primavera per i nuovi modelli è ora di scendere dal piedistallo e di cominciare a macinare chilometri. Tra le più leste ci sono le Rover 75 e le MG ZT model year 2004, di cui ora sono noti prezzi e dotazioni.

DOUBLE FACE Da diverso tempo ormai le linee di prodotto Rover e MG corrono su binari perfettamente paralleli, rappresentando la faccia elegante e quella sportiva della stessa medaglia. E’ quindi normale che le due ammiraglie gemelle, la 75 e la ZT, si preparino insieme all’uscita dei rispettivi model year, tenendosi per mano come due brave scolare.

ORA SI SA TUTTO

Su quali siano le novità estetiche e tecniche che caratterizzano le edizioni 2004 della Rover 75 e della MG ZT ci siamo già soffermati all’epoca del Salone di Ginevra. Vediamo ora di analizzare in dettaglio come sono strutturate le due gamme destinate all’Italia. E’ di questi giorni, infatti, l’annuncio di prezzi e dotazioni e gli spunti interessanti non mancano.

MG

La famiglia delle ZT è composta da sei membri. A farne parte sono due tipi di carrozzeria, berlina e station wagon (quest’ultima siglata ZT-T), e tre motori. Il più piccolo è il 1800 turbo che equipaggia la versione 160 e che sprigiona appunto 160 CV a 5500 giri. Occhio però, perché la regola nome=potenza non si applica sempre: la 190 dispone infatti di 195 CV, che il suo 2.5 V6 eroga a 6500 giri.

ANCHE A GASOLIO

Accanto a queste unità a benzina, ce n’è poi una terza a gasolio che equipaggia la CDTi. Questo turbodiesel, di origine BMW, assicura alla MG ZT 131 CV a 3500 giri. Per tutte e tre le motorizzazioni l’abbinamento standard è con un cambio manuale a cinque marce mentre per la sola CDTi è previsto in opzione un cambio automatico, sempre a cinque rapporti.

NASCE RICCA

Tutte le versioni sono accomunate da una dotazione piuttosto ricca e i particolari di chiara ispirazione pistaiola abbondano. Un giro attorno alla vettura conferma la presenza di cerchi in lega da 18" con pneumatici 225/45, di fari allo xeno con regolazione automatica e lavafari, di fendinebbia e di un doppio terminale di scarico cromato. Nell’abitacolo l’attenzione viene catturata soprattutto dai sedili sportivi dotati di nuovi rivestimenti e dalla radio con lettore CD.

AL TOP

Sulla versione V6 sono inoltre presenti di serie anche il caricatore CD e il lettore MP3, i sedili elettrici con memoria, il sensore pioggia e quello di parcheggio, il computer di bordo e lo specchio retrovisore fotocromatico. Così equipaggiata la MG ZT 190 costa 34.970 euro mentre per la wagon ZT-T il listino parla di 36.390 euro. Per la 160 i prezzi scendono rispettivamente a 31.120 e 32.220 euro, mentre la meno cara del lotto è la CDTi con costi di 30.130 euro per la berlina e 31.570 per la familiare.

ROVER

Sotto le insegne della Rover sono invece quattordici le combinazioni che compaiono nella foto di gruppo, sette berlina e sette Tourer. In pratica, rispetto alla serie precedente, scompare la motorizzazione 2.0 V6, mentre restano a listino due unità a benzina con potenze leggermente inferiori rispetto alle omologhe marchiate MG e una diesel.

MENO SPINTI

Il motore d’accesso è il 1800 turbo, in configurazione stavolta da 150 CV, mentre la punta di diamante è sempre il 2.5 V6, la cui cavalleria viene però ridimensionata fino a quota 177 unità. Nessuna modifica tocca invece il 2.0 CDTi che dispone degli stessi 131 CV presenti anche sulla ZT. Tutti e tre questi motori possono essere abbinati a un cambio manuale o a uno automatico, entrambi a cinque rapporti.

UNA E TRINA

Quanto agli allestimenti, la gamma si sviluppa come in passato attorno a tre versioni. Una denominazione, Club, è ereditata dal precedente listino mentre le altre due, Contemporary e Sterling (quest’ultima è l’unica con cui si può ordinare il V6 2.5), sono al debutto con il modello 75. A fare da comun denominatore vi è una notevole completezza degli equipaggiamenti.

CLUB

La Club, un tempo versione intermedia, rappresenta oggi una ricchissima "base" dal taglio classico ed elegante. Oltre alle presenze scontate, come quella dell’Abs, della sua dotazione fanno infatti parte il climatizzatore automatico bizona, i cerchi in lega da 16", il computer di bordo, quattro airbag, il sintolettore CD e l’antifurto volumetrico. Il controllo della trazione è di serie invece per la sola CDTi e non può essere ottenuto con la 1.8 T. Questa ha un costo di 28.230 euro, contro i 27.990 della turbodiesel.

CONTEMPORARY

L’allestimento Contemporary si differenzia dal Club per lo spirito più sportiveggiante. A completarlo vi sono i fari fendinebbia, mentre il controllo elettronico della trazione è qui di serie con tutt’e due le motorizzazioni. La Contemporary adotta poi, all’interno dell’abitacolo, rivestimenti esclusivi e un quadro strumenti dalla grafica rivista. In questo caso i prezzi sono di 28.490 euro per la 1.8 T e di 28.250 per la CDTi.

STERLING

Per l’allestimento più lussuoso la Rover ha rispolverato il nome Sterling che ha accompagnato tante gloriose ammiraglie del passato. Il tocco esclusivo qui viene dal rivestimento dei sedili (regolabili elettricamente) in pelle/ecopelle, dall’impiego di legno sia per il pomello del cambio che per la corona del volante e dai sensori di parcheggio. Con questo allestimento le 75 1.8T, 2.5 V6 e CDTi hanno prezzi rispettivamente di 31.110, 33.240 e 30.870 euro.

TOURER PIU’ CARE

Tutti i prezzi sinora indicati si riferiscono alle 75 berlina. Ricavare il prezzo delle Tourer è comunque piuttosto semplice, visto che basta scientificamente aggiungere 940 euro al costo della versione a tre volumi per ricavare quello della station wagon.
Pubblicato da Paolo Sardi, 05/04/2004
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox