Autore:
La redazione

STIG IS BACK Perry McCarthy, forse questo nome vi dice poco. Allora proviamo con The Stig. Adesso l’indice di gradimento s’impenna e siamo certi che, se siete fan delle automobili sportive, sapete di chi stiamo parlando. La notizia è che Stig torna alle corse, o meglio, l’ex pilota di F1 Perry McCarthy, ovvero l’interprete originale del leggendario “cavaliere nero”, della trasmissione BBC Top Gear

PRIMA VOLTA NEL 2002 Quanti aneddoti, quanti tentativi di riconoscere chi si celava dietro quel casco con la visiera scura perennemente calata sul viso, alzi la mano chi non ci ha provato. Stig ha fatto la sua prima apparizione nella serie del 2002, per abbandonarla nell’episodio d’esordio della terza serie nel 2003, dopo che lo stesso McCarthy aveva violato l’accordo di non divulgazione della sua identità. Poi è arrivato il nuovo Stig, quello bianco, ma in ogni caso, i tre moschettieri della trasmissione – Jeremy Clarkson, Richard Hammond e James May – sono riusciti a creare un’aura di leggenda intorno a questa misteriosa figura. 

ADESSO IL RALLYCROSS La giusta occasione per tornare alle competizioni si è materializzata nel TitansRX European Rallycross Championship, a bordo della vettura Pantera RX6, la TCR Car prodotta da MJP Racing per questo campionato"Un nuovo capitolo della mia vita si è aperto e non sono uno che ignora una grande opportunità". "Non ho mai guidato o corso nel rallycross prima. Darò tutto me stesso, sia chiaro." Queste le parole di McCarthy.

PILOTA DI FORMULA UNO Prima di interpretare l’anonimo pilota di Top Gear, che stampava tempi record con supercar sulla pista e faceva da tutor ai vip presenti in trasmissione a bordo di scassate automobili, il talento di Perry McCarthy lo ha portato fino alla soglia della Formula Uno, nello sfortunato tentativo di partecipazione con il team Andrea Moda nel 1992.

STIG ANCHE A LE MANS Conclusa questa esperienza, Stig ha corso poi nel Campionato IMSA, e ha gareggiato alla 24h di Le Mans per Audi e Bentley, a conferma delle sue indiscusse doti di pilota. Evidentemente il 58enne Perry McCarthy si era stufato della pensione e ha deciso di buttarsi nuovamente nella mischia. Se hai le corse nel sangue, ciabatte e poltrona sono come lo zucchero per un diabetico: tossiche.


TAGS: top gear the stig Rallycross stig perrymccarthy rallycross 2019 panterarx6