Pubblicato il 15/04/2002 ore 15:14

Per meritarsi l’onore di rappresentare il top di gamma del suvvone Jeep, c’è una dotazione di serie esclusiva, unita a un propulsore di quelli con la voce

grossa, fatto per chi vuole divertirsi e non ha un benzinaio antipatico.

È il 4700 potenziato, che prende il V8 benzina da 223 cv e lo porta a quota 258 cv a 5.200 giri/min con una signora coppia di 425 Nm a 3.500 giri/min. Il bestione accelera così da 0 a 100 km/h in 8.3 secondi e raggiunge la velocità massima di 206 km/h. Il cambio è automatico a 5 marce con seconda marcia alternata e due overdrive.

Il tutto grazie al "Pop-up". Trattasi dei nuovi pistoni – chiamati appunto pop-up – che grazie al loro disegno permettono di aumentare la turbolenza della miscela all’interno della camera di combustione. Poi c’è la fasatura dell’albero con un nuovo profilo delle camme e una modifica alla testa dei

cilindri che consente un migliore flusso di aspirazione.

Overland

- che non ha nulla a che fare con i mega camion arancioni che si sono scorazzati il giro del mondo in lungo e in largo, immortalati dalle telecamere Rai - è riconoscibile da fuori per il nuovo rivestimento in materiale trattato Driftwood, nella parte interna della griglia a sette feritoie e per il gradino della fascia paraurti posteriore. Oltre che per un cattivo terminale di scarico cromato, i cerchi in lega da diciassette pollici e il tetto apribile ad azionamento elettrico.

Dentro: sedili rivestiti in pelle con inserti in camoscio, regolabili elettricamente in dieci posizioni. Plancia, cruscotto, volante e portiere, con inserti in radica e tappetini di colore blu scuro personalizzati con logo Overland. La nuova super Cherokee è già disponibile, nei colori Patriot Blue, Graphite e Silverstone.

Non cambiano invece i punti fermi della quattro per quattro. Vedi la struttura Uniframe, a garanzia di rigidità torsionale, con le qualità del telaio a longheroni e traverse, e comfort e sicurezza della scocca portante. Le sospensioni Quadra-Coil, anteriori ad asse rigido con 4 bracci longitudinali, molle elicoidali, ammortizzatori a gas a bassa pressione e barra stabilizzatrice; posteriori ad asse rigido con due bracci longitudinali inferiori e un braccio superiore ad A, molle e ammortizzatori a gas e barra stabilizzatrice.

E poi il sistema di trazione a tre differenziali con slittamento limitato per trasferire la coppia motore alla ruota con maggior trazione fino al bloccaggio del differenziale, in base alle differenza di velocità tra le due ruote di uno stesso assale, per muoversi anche con una sola ruota in grado di trasferire coppia motrice al terreno.

Al capitolo sicurezza c’è il sistema ABS a quattro sensori e tre canali, più EBD (ripartitore elettronico di frenata), più airbag frontali lato guida e passeggero multifase, windowbag a tendina per i passeggeri anteriori e posteriori.


TAGS: jeep grand cherokee overland