Pubblicato il 16/12/2019 ore 11:30

GUIDA SICURA “Frequentare un corso di guida sicura riduce del 40% il rischio di essere coinvolto in incidenti stradali”, si legge sul sito dell’Ufficio Ambiente e Sicurezza di Confartigianato imprese di Viterbo. Altre fonti citano percentuali ancora più elevate. Per saperne di più ho frequentato il Corso Auto del Centro Guida Sicura ACI Sara di Lainate, alle porte di Milano: si tratta di un corso base, ma già mi ha permesso di mettere a fuoco gli errori più comuni e le otto regole che d'ora in poi spiegherò ad amici e fidanzate per aiutarli a guidare meglio. Siete interessati? Continuate a leggere...

1. L'IMPORTANZA DELLA POSIZIONE Regolare bene il sedile è molto più importante di quanto si pensi, per due motivi: primo perché consente di mantenere un controllo più preciso del volante nelle manovre di emergenza. Secondo perché in caso di impatto massimizza l'efficacia di airbag e cinture di sicurezza. E allora qual è la posizione corretta? Si parte dallo schienale, che deve essere quasi verticale, per non costringere ad allungare troppo le braccia durante la sterzata. Idealmente, con le spalle appoggiate, dovremmo riuscire a toccare con il polso il punto più alto del volante. Le gambe? A frizione premuta non devono essere tese, per assorbire un eventuale urto in caso di impatto.

2. MANI SUL VOLANTE Altra cosa fondamentale, soprattutto se la situazione si fa spessa, è sterzare con la dovuta precisione. Come? Imparando a mettere le mani sul volante nel modo giusto. La maggior parte delle curve si possono affrontare con le mani poste come le lancette dell'orologio alle 9:15, cioè ai lati estremi della corona: a destra e a sinistra.

3. PREPARA LA CURVA Se però la curva è cieca e rischia di stringere più di quel che ci aspettiamo, è utile prepararla spostando in anticipo, in testa al volante a ore 12, la mano dalla parte della svolta. L'altra mano va fatta scorrere fino alla base per rimanere opposta alla prima. Le riporteremo entrambe alle 9:15 terminata la curva.

4. L'INCROCIO Serve ancora più sterzo? Si ricorre alla manovra dell'incrocio: dalla posizione 9:15, mentre il braccio della parte esterna alla svolta spinge il volante, l'altra mano si stacca e passa sopra l'altra, per afferrare la corona in posizione opposta.

5. FRENA PER TEMPO Altro errore comune è frenare a ruote sterzate: in questo modo si rischia di sbandare. Per non rischiare, bisogna frenare più intensamente a ruote diritte, per poi sollevare il piede dal pedale nonappena si comincia a girare il volante per curvare. Pedale e volante vanno sincronizzati. La stessa cosa vale per l'acceleratore in uscita di curva: si può cominciare ad accelerare gradualmente solo quando si inizia a raddrizzare il volante alla fine della svolta.

6. SE L'AUTO ALLARGA LA TRAIETTORIA Gli accorgimenti di cui sopra ci garantiscono enormi margini di sicurezza perché permettono di sfruttare al meglio l'aderenza delle gomme. Tuttavia può capitare, per un errore di valutazione, per un imprevisto o per le caratteristiche dell'asfalto, che l'auto non segua la traiettoria impostata. Se è il muso ad allargare, in genere basta sterzare un po' di più. Se però cominciamo a sentire un rumore grattante provenire dalle gomme, accompagnato da vibrazioni al volante, è il caso di rilasciare l'acceleratore e raddrizzare un po' lo sterzo: riprenderemo a sterzare quando rumore e vibrazioni saranno scomparse.

7: SE L'AUTO SBANDA Quando invece è la coda dell'auto ad allargare la traiettoria, e il muso si dirige verso il centro della curva, bisogna controsterzare, ossia girare il volante in direzione opposta alla svolta. Il trucco è tenere gli occhi puntati verso dove si vuole andare: le mani seguiranno. L'essenziale è essere assolutamente tempestivi a riportare il volante diritto quando l'auto accenna a riallinearsi: un ritardo rischia di innescare una sbandata più violenta nella direzione opposta.

8: LA FRENATADI EMERGENZA Tutte le auto moderne hanno per legge l'ABS, il dispositivo che impedisce alle ruote di bloccarsi in frenata. In caso di emergenza è di grande aiuto, perché permette di frenare al massimo senza perdere la possibilità di cambiare direzione con il volante. Pochi però sanno sfruttarlo al meglio. Come si fa? Se appare un ostacolo improvviso e dobbiamo fermarci nel minor spazio possibile, il trucco è premere il freno con tutta la forza che abbiamo, ignorando le vibrazioni che potremmo avvertire attraverso il pedale: sono il segnale che il sistema lavora e lo farà tanto più efficacemente quanto più premeremo sul pedale.

COME SI SVOLGE IL CORSO Al corso del Centro Guida Sicura ACI Sara di Lainate queste tematiche si sperimentano con appositi esercizi in quattro aree attrezzate. Ci sono superfici a bassa aderenza e muri d'acqua per simulare ostacoli improvvisi (quanto innocui se ci si finisce contro). E pure una pedana robotizzata che causa la sbandata in tutta sicurezza.

RISPARMI SULL'ASSICURAZIONE Tutti gli esercizi sono anticipati da un'interessante lezione teorica che, in un paio d'ore, spiega perché certi comportamenti alla guida sono sbagliati e introduce le attività in pista. Sono poi gli istruttori nelle varie aree a spiegare gli esercizi e a seguire gli allievi uno per uno. La giornata si conclude con il rilascio di un attestato che può valere sconti particolari presso diverse compagnie assicurative.

QUANTO COSTA PARTECIPARE Il corso di guida sicura che ho frequentato si chiama Auto Advanced: dura una giornata e ha un costo di 396 euro per i privati, 312 per i soci ACI e 336 per gli under 20 o over 60. Se invece siete un accompagnatore, la quota è di 35 euro per poter assistere sia alla parte teorica sia pratica, ma non potrete mai salire a bordo delle auto. Esistono ben 9 corsi di guida sicura: Auto Junior, Auto Beginner, Auto Advanced, Auto Specialist, Microcar, Corso Moto, Scooter e Quadro, Off-road, Furgoni e Camper fino a quello dedicato ai Mezzi Pesanti. Per scoprire i prezzi di ogni singolo corso clicca qui.

IL CALENDARIO 2020 Il sabato e la domenica sono i due giorni dedicati ai corsi di guida sicura e le iscrizioni sono aperte tutto l’anno. Per verificare la disponibilità dei posti durante le giornate scelte è consultabile il sito internet ufficiale del Centro di Guida Sicura di Lainate cliccando qui.


TAGS: aci guida sicura supercar guida sicura corso di guida sicura guida sicura aci-sara guida sicura macchina guida sicura lainate scuola di guida sicura scuola guida sicura guida sicura sul bagnato guida sicura vallelunga guida sicura auto guida sicura aci guida sicura corso corso di guida sicura auto corso di guida sicura vallelunga guida sicura arese