news

Anteprima: nuova BMW Serie 3


Avatar Redazionale , il 26/08/04

17 anni fa -

Ma quali foto taroccate o realizzate al computer. No, queste sono foto vere, ufficiali. Le stesse che vedrete tra un anno su riviste e campagne pubblicitarie. Ecco a voi la nuova Serie 3, in anticipo sui tempi decisi dalla Casa di Monaco.

TUTTO VERO Sì, le immagini le abbiamo trovate casualmente su Internet qualche settimana fa, in pieno periodo vacanziero, e ci abbiamo pensato un po' prima di pubblicarle. Pensavamo allo scherzo di qualche buontempone, sul tipo di quello orchestrato da noi con la Volvo S30. E in verità qualche dubbio ci era rimasto, pur essendo difficile pensare che qualcuno fosse stato così stupido da cimentarsi in un'opera di costruzione fotografica così ricca e dettagliata (richiederebbe settimane di lavoro certosino) solo per uno scherzo che avrebbero visto in pochi. 

TUTTA NUOVA Ora però siamo quasi certi: sono le foto ufficiali della nuova Serie 3. Manca solo la benedizione della Casa. Niente di fasullo, quindi, niente magie di Photoshop: trattasi di fuga di notizie, o di campagna pubblicitaria iniziata molto in anticipo. E' la legge del marketing, quello più aggressivo: c'è chi si fa rubare il CD con le registrazioni originali dell'ultimo album (leggi U2) e chi si fa rubare le foto della sua vettura più attesa. Bisogna ammettere che funziona. Eccola allora la Nuova Serie 3. Osservatela e studiatela con tranquillità. Sul mercato 3 arriverà solo nella primavera del 2005 ma già ora le sue forme non hanno più alcun segreto. E, a sorpresa, la sua linea è meno azzardata di quanto ci si poteva aspettare.

TOCCO INCONFONDIBILE Chi si immaginava un altro colpo ad effetto forse resterà un po’ deluso. Nonostante sia inconfutabilmente figlia di Chris Bangle, la nuova serie 3 non porta grandi novità in Casa Bmw, adeguandosi semplicemente al family feeling imposto alla gamma dal designer americano. La linea è dunque tagliente, con una costante alternanza di superfici concave e convesse.

INTAGLIATA

Tutta la carrozzeria è attraversata da numerose nervature che danno slancio all’insieme. La cosa si nota soprattutto nel disegno del cofano, che trova un motivo di continuità nella mascherina e nel paraurti, entrambi segnati da un’ampia V. Non meno forte è l’impatto visivo del solco che attraversa la fiancata, che pare quasi rievocare i tagli nelle tele praticati da Fontana.

MEGLIO DAVANTI

La parte posteriore desta invece qualche perplessità, con luci di dimensioni sin troppo generose e di forma tutt’altro che filante, degne quasi della Primera vecchio modello. A sormontare il bagagliaio c’è invece un accenno di spoiler che suona come la promessa di vocazione sportiva, scontata nonostante il sensibile incremento delle dimensioni esterne.

SI ALLARGA Per la nuova Serie 3 si parla infatti di una lunghezza di 452 cm e di una larghezza di 182 cm, cresciute rispettivamente di circa 5 e 8 cm, mentre il passo si allunga fino a 276 cm e l'altezza rimane pressochè invariata, con 142 cm. Quanto basta forse per ovviare a uno dei difetti cronici della Serie 3, l'abitabilità posteriore. Anche la voracità del bagagliaio ne beneficia con 460 litri disponibili, 20 in più rispetto all'attuale Serie 3.

SECONDO COPIONE

Se l’esterno in linea con gli ultimi canoni del design bavarese, l’abitacolo non è certo da meno. La plancia ripropone quindi i tratti lineari e massicci delle altre BMW di ultima generazione, con una consolle centrale di dimensioni molto generose e con il tunnel pronto a ospitare l’ormai tipico manopolone del sistema opzionale i-Drive, con il relativo schermo ospitato invece sotto un’eventuale seconda palpebra.

TRE PIU’ UNO

Nella prima fase di lancio, la gamma della Serie 3 si articolerà attorno a quattro versioni, tre a benzina (320i, 325i e 330i) e una a gasolio (320d). La prima adotterà un motore ereditato dalla Serie 1 e, con i suoi 150 CV, garantirà una velocità massima di 219 km/h. La 325i disporrà invece di 218 CV.

DIESEL UBER ALLES

In attesa della versione più sportiva M3, al top della gamma si porrà invece la 330i, capace di ben 258 CV e 300Nm a 2500 giri, di un passaggio 0-100 nell’ordine dei 6,3 secondi e di una punta velocistica di 250 km/h. Non serve però essere dei maghi per capire che in Italia la best-seller della famiglia sarà tuttavia la turbodiesel 320d. Con i suoi 163 CV, i 340Nm di coppia massima a 2000 giri e il peso di 1490 chilogrammi, toccherà i 225 km/h, dopo essere transitata ai 100 in 8,2 secondi. Questo per quanto riguarda la prima fase. In seguito, come prassi per la BMW, arriveranno gli altri modelli Touring, Cabriolet e Coupé.
Pubblicato da Paolo Sardi, 26/08/2004
Gallery
Logo MotorBox