Pubblicato il 23/04/20

WHISPER STRATEGY: LA SILENZIOSITÀ È UN'ARTE Le auto che guidiamo oggi sono molto meno rumorose rispetto a quelle su cui viaggiavano i nostri genitori. L'avvento della tecnologia elettrica, poi, ha fatto il resto, portando la silenziosità allo stato dell'arte. Stato dell'arte che, nel caso di Ford, è stato raggiunto con la Ford Kuga Plug-In Hybrid. Ma non è un successo arrivato per caso: tutte le caratteristiche che contribuiscono a rendere un'auto più sileziosa sono racchiuse nel piano Whisper Strategy di Ford: la Casa lo illustra con un video, che ripercorre la storia del miglioramento attraverso i suoi modelli più venduti.  

I MIGLIORAMENTI IN VIDEO Nel video pubblicato da Ford si parte dalle origini, analizzando il sound percepito nell'abitacolo di una Ford Anglia del 1966, quella che volava nel film di Harry Potter fino ad arrivare alla più recente Ford Kuga Plug-In Hybrid 2020, passando per altri modelli storici come la Cortina, la Granada e la Mondeo. Tolto il caso della Granada, le rilevazioni mostrano un miglioramento costante e che la terza generazione di Kuga, che sposa il trend della mobilità ecologica, si impone come auto più silenziosa nel listino di Ford. Un po' di numeri? L'Anglia del '66 raggiunge un massimo di 89 decibel, quando viaggia in autostrada a una velocità di circa 50 km/h in terza marcia. La Ford Cortina del 1970 fa meglio, con 81 dB, e tolta la Ford Granada del 1977 (83 dB), la Ford Cortina del 1982 conferma la tendenza al miglioramento con 79 dB. Tendenza dimostrada dalla Ford Mondeo del 2000, che registra 77 dB, e dalla Kuga 2020 che si ferma a 69 dB.

Ford: quanto sono più silenziose le auto moderne rispetto al passato?

COSA RENDE UN'AUTO SILENZIOSA? Ora, dati alla mano, sorge spontaneo porsi una domanda: quali sono le caratteristiche, tecnologiche e di design, che contribuiscono a rendere un'auto più silenziosa? Dalle sospensioni alle guarnizioni delle portiere, sono molti gli elementi che generano o isolano i rumori in un'automobile. Persino i materiali scelti svolgono un ruolo fondamentale. Nel caso di Kuga Vignale, ad esempio, il rivestimento in pelle traforata scelto per i sedili ha ridotto l’area totale delle superfici interne compatte, facendo sì che il rumore si assorbisse, più che propagarsi nell’abitacolo.

GOMME, PANNELLI, ELETTRONICA La Ford Kuga Plug-In Hybrid, per alzare ulteriormente l'asticella (o abbassare il volume, se preferite) ha fatto scorta di queste esperienze, ricorrendo a schermi acustici sotto la carrozzeria e, naturalmente, all’Active Noise Control. Di che si tratta? Di un sistema elettronico che funziona come le comuni cuffie per la cancellazione del rumore: dopo aver rilevato suoni a bassa frequenza all’interno dell’abitacolo, li controbilancia emettendo onde sonore di frequenza opposta tramite il sistema audio dell'auto. La scelta, poi, degli pnumatici con le giuste specifiche è durata oltre due anni, con più di 70 gomme diverse sottoposte ai test. 

SILENZIOSITÀ ELETTRICA Tornando al tema principale: quanto un'elettrica è più silenziosa di un'auto di una volta? Bé, molto. L’utilizzo della modalità di guida EV Now, infatti, permette di alimentare il nuovo SUV plug-in hybrid utilizzando solo la batteria e il motore elettrico, portando la rumorosità interna a soli 52 dB. Non fatevi ingannare dai numeri: la scala dei decibel non ha un andamento regolare (in gergo si dice che seguono una sacla logaritmica) e gli effetti percepiti sono molto maggiori di quanto la differenza algebrica farebbe supporre. Ecco perché, secondo i dati raccolti da Ford, passare dagli 89 ai 52 dB significa che gli occupanti della nuova Kuga Plug-In Hybrid percepiscono una rumorosità interna pari a un quarto di quella sperimentata a bordo di una Ford Anglia del 1966. 
 

 


TAGS: ford ford kuga auto ibride plug-in hybrid FORD WHISPER STRATEGY