Autore:
Michele Perrino
Pubblicato il 16/03/2020 ore 17:59

LA LISTA NERA SI ALLUNGA L'epidemia di COVID-19 non risparmia nessuno. L'ultima notizia è stata, giusto stamani, la chiusura temporanea degli stabilimenti di FCA-Maserati, ma prima di questa era arrivata la doccia fredda anche per Ferrari, Lamborghini e FCA. Ora anche il gruppo PSA annuncia di volersi fermare. A partire dal 16 marzo, fino al 27, inizierà la chiusura dei vari siti europei che si occupano dei marchi Peugeot, Citroen, DS, Opel e Vauxhall. Vediamo in dettaglio quali.

SI PARTE DA SPAGNA E FRANCIA I primi stabilimenti a chiudere i battenti saranno quelli di Madrid, in Spagna, e Mulhouse, in Francia. A partire dal 17 marzo stop alle catene di montaggio di Poissy, Rennes e Sochaux in Francia, Saragozza in Spagna, Eisenach e Rüsselsheim in Germania, Ellesmere Port nel Regno Unito e Gliwice in Polonia. Il 18 marzo si proseguirà con le fabbriche di Hordain in Francia, Vigo in Spagna e Mangualde in Portogallo; infine il 19 marzo sarà la volta di Luton, nel Regno Unito, e Trnava in Slovacchia. La chiusura dei siti di produzione di pezzi meccanici e grezzi sarà adeguata di conseguenza, fa sapere PSA Group.

 


TAGS: peugeot citroën opel ds automobiles groupe psa Coronavirus