In Ucraina arriva la connessione satellitare Starlink da SpaceX di Elon Musk
Conflitto in Ucraina

Starlink, i satelliti di Elon Musk per riportare internet in Ucraina


Avatar di Claudio Todeschini , il 04/03/22

2 mesi fa - In Ucraina arriva la connessione satellitare Starlink da SpaceX di Elon Musk

Il CEO di Tesla spedisce in Ucraina le parabole per collegarsi a internet tramite i satelliti di SpaceX. Tutti gli aggiornamenti e i rischi

Tra i bersagli più delicati e importanti della Russia nel suo attacco all’Ucraina c’è l’infrastruttura che garantisce l’operatività di internet, e con essa la possibilità di accedere alle informazioni e di comunicare con il mondo esterno. Come potete facilmente immaginare la situazione non è per niente semplice, e diversi rapporti segnalano “importanti interruzioni” nel funzionamento della rete. 

Starlink in Ucraina: Elon Musk durante una call dell'azienda Starlink in Ucraina: Elon Musk durante una call dell'azienda

LA RICHIESTA Il 26 febbraio Mykhailo Fedorov, vice primo ministro ucraino nonché Ministro della trasformazione digitale, aveva scritto su Twitter rivolgendosi direttamente a Elon Musk: “mentre sei impegnato a colonizzare Marte, la Russia sta cercando di occupare l’Ucraina. Mentre lanci con successo i tuoi razzi nello spazio, i razzi russi attaccano la popolazione civile ucraina. Ti chiediamo di fornirci stazioni di accesso di Starlink e di rivolgerti ai russi sani di mente perché si oppongano a quel che sta succedendo”.

Starlink in Ucraina: le consegne delle parabole Starlink in Ucraina: le consegne delle parabole

DETTO FATTO Non si è fatta attendere la risposta di Elon Musk, che ha risposto a Fedorov annunciando il suo contributo per portare in Ucraina la connettività internet tramite Starlink, e così è stato. Nei giorni scorsi sono stati consegnati e distribuiti gratuitamente centinaia di terminali (parabole) che possono essere utilizzati - con successo, riportano alcuni utenti - per accedere a internet collegandosi ai satelliti di SpaceX

COME FUNZIONA STARLINK Semplificando al massimo, Starlink è un provider che fornisce connettività internet ad alta velocità tramite collegamento satellitare, per portare la rete nelle zone del globo dove mancano le infrastrutture di terra. Il collegamento avviene tramite una parabola che si collega alla galassia di satelliti che SpaceX sta spedendo nell’orbita bassa della Terra ormai da diversi mesi. Al momento ci sono circa duemila satelliti Starlink operativi, con altri 12mila già autorizzati al lancio. 

VEDI ANCHE



Starlink in Ucraina: come funziona il provider spaziale Starlink in Ucraina: come funziona il provider spaziale

I RISCHI Come segnalato dal ricercatore John Scott-Railton in un thread su Twitter, se Putin controlla davvero lo spazio aereo in Ucraina, le connessioni a infrarossi tra satelliti e parabole potrebbero essere utilizzate dai radar russi come radiofaro per possibili attacchi aerei. Un problema non da poco, messo in evidenza dallo stesso Musk: “Starlink è l’unico sistema di comunicazione non russo attualmente operativo in alcune zone dell’Ucraina, quindi la probabilità di diventare un bersaglio è alta. Usatelo con cautela”, suggerendo di collegare le parabole solo quando necessario, e possibilmente il più lontano possibile da luoghi popolati.

Starlink in Ucraina: i satelliti di Elon Musk per la connettività in quella zona Starlink in Ucraina: i satelliti di Elon Musk per la connettività in quella zona

AGGIORNAMENTO SOFTWARE Anche alla luce di questo problema, nelle ultime ore SpaceX ha distribuito a tutti i terminali un aggiornamento software che riduce sensibilmente le richieste di potenza elettrica per funzionare: per tenere attive le parabole è sufficiente un comune accendisigari (la presa da 12V) presente in ogni automobile. È stato anche attivato di default anche il roaming mobile, così che le antenne possano mantenere il segnale anche sui veicoli in movimento.

LE ALTERNATIVE? POCHE Starlink non è ovviamente l’unica compagnia attiva nella connettività satellitare in Ucraina. Tra gli operatori più diffusi c’è la società Viasat, che è stata però preventivamente colpita da un cyber-attacco (quasi certamente di provenienza russa) lo scorso 24 febbraio, che ha causato una serie di interruzioni del servizio, non ancora completamente ripristinato.


Pubblicato da Claudio Todeschini, 04/03/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox