Pubblicato il 03/08/20

QUASI PRONTO L’INEDITO VAN Dopo averlo intercettato sulle nevi del nord Europa lo scorso inverno, il Volkswagen Transporter T7, giunto alla sua settima generazione, procede spedito verso la data del debutto, che avverrà quasi certamente nei primi mesi del 2021. Le immagini ci mostrano un prototipo durante i collaudi dell’impianto frenante (Bremsen-Test) sulle ripide strade delle Alpi austriache. A bordo si notano anche i recipienti pieni di acqua montati sui sedili per simulare il pieno carico con i passeggeri. Quindi, per il van di Volkswagen, si tratta di prove tecniche a conferma che il design è ormai quello definitivo. Lo stile evoluto è sotto gli occhi e sembra ispirato al concept Budd-e svelato in occasione del CES 2016. Soprattutto il frontale, pare riprendere alcuni tratti del modello elettrico di qualche anno fa. Ma ora facciamo un ripasso sulla tecnica, grazie alle informazioni che siamo riusciti a carpire in questi mesi.

Nuovo VW Transporter 2021: costruito sulla piattaforma MQB

NUOVA PIATTAFORMA E MOTORI IBRIDI Innanzitutto il Transporter T7, che è un modello tutto nuovo e non un semplice facelift, è basato sulla piattaforma MQB e avrà un passo e uno sbalzo anteriori più lunghi rispetto alla vecchia generazione, ma con una lunghezza complessiva simile a prima. In questo modo si risolve il problema degli ingombri (già piuttosto impegnativi), ma con un abitacolo più spazioso e luminoso. Sarà disponibile a trazione anteriore e integrale e in allestimenti ''camperizzati'' dedicati al turismo itinerante ma, a differenza del Budd-e 100% a batterie, il nuovo Transporter sarà equipaggiato sia con motorizzazioni a combustione, sia elettrificate con una versione ibrida plug-in. In dettaglio, rumors indicano come principale indiziato dell’ibridizzazione il motore 1.4 TSI turbo-benzina, che accompagnato da una piccola unità elettrica, potrà erogare oltre 200 CV gestiti da un cambio automatico a doppia frizione DSG a 6 rapporti. Tutti i nuovi Transporter T7 avranno un tappo del serbatoio davanti a sinistra, mentre gli ibridi nasconderanno la presa elettrica sotto un tappo aggiuntivo nella zona anteriore della carrozzeria, ma a destra.

Nuovo VW Transporter 2021: disponibile anche con trazione integrale

QUALCHE MODELLO USCIRÀ LA SCENA? Mentre VW prevede di offrire nella sua gamma futura sia il nuovo Transporter T7 sia il Microbus 100% elettrico, alcuni degli altri modelli della Casa automobilistica di Wolsburg potrebbero scomparire. Da Volkswagen lasciano intendere che monovolume come Touran e Sharan potrebbero essere gradualmente eliminate a causa dell’esplosione del fenomeno SUV, che sta quasi monopolizzando ogni segmento più popolare. Non ci resta che attendere gli sviluppi, a partire dalla presentazione del nuovo Transporter, si tratta di pochi mesi d’attesa.


TAGS: volkswagen volkswagen transporter vw transporter 2021 vw transporter plugin vw transporter ibrido