OLTRE VENT’ANNI DI STORIA Lexus, il marchio di lusso di Toyota, spegnerà quest’anno ben trenta candeline; il suo primo SUV RX è uscito nel 1998, aprendo di fatto la strada a un nuovo mercato. La quarta generazione della Lexus RX ha debuttato nel 2015 (nel 2018 la versione lunga), ed è ormai pronta per una rinfrescata.  

RESTYLING DI METÀ CARRIERA Parecchie le novità, sia di natura estetica che dinamica. All’esterno la modifica di maggior rilievo riguarda la calandra anteriore, con una nuova finitura con elementi a “L” che richiama quella della più recente crossover UX. I fari sono stati assottigliati, e gli spigoli del paraurti anteriore rivisti e arrotondati. Cambia anche il paraurti posteriore, maggiormente raccordato con il resto della carrozzeria. Inedite le trame dei LED di freni e indicatori di direzione. La nuova RX è più lunga di 12 mm (per un totale di 4,89 m) e più larga di 10 mm (1,90 m complessivi), mentre l’altezza è rimasta invariata. Aumentato il passo, che con i 5 mm in più arriva a 2,79 m, a tutto beneficio dei passeggeri.

Lexus RX Hybrid 2020

TECNOLOGIA E COMFORT All’interno dell’abitacolo debutta un nuovo display centrale da 12.3” con funzioni touchscreen, e che per questo motivo è stato portato leggermente avanti, in modo da essere raggiungibile dal guidatore e dal passeggero. Le funzionalità multimediali possono essere attivate anche da un nuovo trackpad o tramite comandi vocali. Di serie i collegamenti Apple CarPlay e Android Auto. La versione a sette posti RX-L offre due nuove regolazioni per la terza fila di sedili, impostabili elettricamente. Alle colorazioni disponibili sono stati aggiunti il Verde Cargo e l’Ecru, per un totale di dodici; otto le combinazioni possibili per gli interni. 

ANCORA PIÙ SICURA Dal punto di vista dinamico la nuova RX avrà una struttura più rigida grazie a saldature laser e rinforzi lungo il telaio. Le sospensioni posteriori avranno una nuova barra anti-rollio e il sistema Friction Control Device negli ammortizzatori per ridurre le vibrazioni da alta frequenza che possono generarsi in presenza di piccole asperità del manto stradale. Optional, come nella serie attuale, le sospensioni attive. Migliorato e arricchito il pacchetto Lexus Safety System + che si occupa di gestire le situazioni di pericolo o di incidente, cercando di ridurne i danni: in particolare, è stato inserito il riconoscimento di pedoni e ciclisti (ma questi ultimi solo di giorno).

Gli interni del RX Hybrid

I MOTORI Inalterata la gamma di motori, che per il mercato italiano prevede la sola RX 450h con il V6 benzina da 3.5 litri che, abbinato al motore elettrico, genera una potenza complessiva di 313 CV. Il sistema a trazione integrale continua a sfruttare l’E-Four già presente sul modello attuale, con un generatore aggiuntivo montato sull’asse posteriore, e che si attiva solo quando necessario. In questo modo, il motore posteriore funge normalmente da generatore per ricaricare la batteria durante le frenate.

I PREZZI Disponibile già da questo mese, la nuova gamma RX parte da 73.000 euro per il modello 450h da 313 CV; per la versione RX-L, lunga cinque metri e con sette posti nell’abitacolo, l’assegno da staccare è di 76.500 euro.


TAGS: lexus rx hybrid restyling Lexus SUV