Autore:
Lorenzo Centenari e Simone Dellisanti

DELTA IS BACK L'idea sarebbe stata quella di mostrare il proprio gioiellino già lo scorso maggio a Villa d'Este, invece i tempi si sono leggermente allungati. E così, per accompagnare in società la propria Lancia Delta Futurista, la torinese Automobili Amos ha battezzato l'esclusiva rassegna elvetica Grand Basel, in programma a Basilea dal 6 al 9 settembre. Delta torna in prima pagina, Eugenio Amos non ha dubbi: l'emozione dal vivo vale qualche mese in più di attesa. Sfoglia la fotogallery.

GEMELLE DIVERSE Sono almeno tre anni, che nelle officine Amos si lavora al progetto di una rievocazione del leggendario Deltone, un marchio nel marchio che a distanza di quasi tre decenni dai suoi ultimi successi iridati non cessa di ispirare moti di passione e di eterna fedeltà. Delta Futurista by Automobili Amos somiglia in tutto e per tutto alla belva da Mondiale Rally (6 titoli consecutivi dal 1987 al 1992). In realtà, le modifiche interne ed esterne sarebbero oltre un migliaio.

AMOS PENSIERO "Quest'auto per me significa molto. È la mia visione romantica - spiega Eugenio Amos - in un mondo troppo asettico, troppo veloce, che corre superficiale ed intangibile come il vento. Quest'auto significa che mi sono stufato del mondo dell'automobile prima come cliente, poi come costruttore. Delta Futurista è pura, analogica, grezza ed essenziale. È servito tanto lavoro, da parte di persone estremamente talentuose, per eliminare tutto il superfluo e portare alla luce solo ciò che conta davvero per me. Ho scelto la Delta perchè è l'auto che mi ha fatto innamorare delle auto".

EVO STYLE Presa come base di partenza Delta Integrale, il pilota, collezionista e costruttore Eugenio Amos è intervenuto soprattutto sulla carrozzeria, realizzata a mano e in buona parte in alluminio, con diversi inserti in carbonio e dalle appendici che (come nel caso di carreggiate e passaruota maggiorati) ricordano la Integrale Evoluzione. Delta Futurista adotta inoltre la configurazione a 3 porte, anziché 5 come nel modello originale. 1.250 kg di peso, 330 cv di potenza. All'interno, di grande effetto i sedili Recaro con sellatura e schiume customizzate.

PER POCHI ELETTI Come è giusto che sia, il prezzo non è esattamente popolare: 300.000 euro circa. Un dettaglio, dal momento che di Delta Integrale Speciale ne verranno costruiti solo pochissimi esemplari. D'altra parte, ciascuno di essi richiederà qualcosa come 4 mesi di lavoro quotidiano.


TAGS: lancia lancia delta lancia delta integrale lancia delta integrale speciale automobili amos