Prossimamente

Genty Akylone


Avatar di Luca Cereda , il 17/10/11

10 anni fa - Nasce un nuovo marchio francese di supercar

Nasce un nuovo marchio francese di supercar, che debutta con questa Genty Akylone. Segni particolari: un motore da 1000 cavalli e un bassissimo rapporto peso/potenza. Il crono nello sparo è da urlo...

CI RISIAMO Altro che crisi, qui spuntano auto e marchi nuovi come se piovesse. Prima la croata Rimac e l'inglese Eterniti che hanno debuttato a Francoforte, poi i due giornalisti di Lucca che fondano la Vygor. Stavolta invece ci trasferiamo in Francia, vicino a Vichy, per conoscere da vicino la Genty con la sua nuova creatura. Si chiama Genty Akylone e si presenta come una supercar ad alte prestazioni. Anzi, altissime.

FACCIAMO I CONTI Per essere più espliciti citiamo un po’ di numeri: 1000 cavalli è la potenza massima raggiungibile dalla Akylone a 8000 giri/min, 1200 Nm la coppia massima (stavolta a 3000 giri/min) che il suo 4.8 litri V8 biturbo trasmette alle ruote posteriori. Considerato il peso contenuto entro i 1.100 chili, grazie soprattutto a un telaio in fibra di carbonio, la Genty Akylone può vantare un rapporto peso/potenza di 1,1 kg/cv, che, abbinato a un coefficiente aerodinamico ridotto a 0,35, la accredita di un crono nello sparo di soli 2,7 secondi per lo 0-100 e di una velocità di punta pari a 350 km/h. A gestire tutta l’esuberanza del suo V8 c’è un cambio sequenziale a 7 rapporti con differenziale a slittamento limitato.

VEDI ANCHE



CARBOFRENANTE Numeri da capogiro, quelli appena sciorinati, ai quali se ne possono aggiungere altri, magari meno succulenti ma utili a completare il ritratto della Genty Akylone. Ad esempio quelli delle misure: 4467 mm di lunghezza per 2050 mm e 1115 mm di altezza. Il passo si ferma a 2780 mm. Per assecondare le proprie velleità sportive sfacciatamente sbandierate tanto dal look, quanto dalle prestazioni del motore, questa supercar francese monta sospensioni con doppio braccio oscillante e barra stabilizzatrice; gli ammortizzatori, poi, sono griffati Ohlins. A freni carboceramici MOV’IT da 396 mm, all’anteriore, e da 380 mm al posteriore spetta infine il compito di tenere a bada, dove serve, eventuali slanci sportivi eccessivi.

A TIRATURA LIMITATA Per il resto il look attinge al repertorio classico delle supercar: abitacolo arretrato, cofano lungo e prorompente, cerchi generosi, maxi alettone posteriore e portiere a forbice per un impatto ancor più scenografico. Dalle immagini degli interni attualmente disponibili si intravede poi una plancia dall’architettura pulita e minimalista, per quanto – sulla carta - adeguatamente munita di tecnologie, come lascia presagire il grosso monitor installato sulla consolle centrale. I sedili hanno infine una sagomatura sportiva e danno l’idea di incidere molto poco sulla bilancia. Della Genty Akylone verranno prodotti solo 15 esemplari. Il prezzo, al momento, non è ancora stato reso noto.


Pubblicato da Luca cereda, 17/10/2011
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox